Utente
Gent.
ssmi.
Dottori.

Premetto che sono in cura presso l'oculista per secchezza oculare, inoltre devo intraprendere terapia con luce pulsata.

La domanda che volevo rivolgervi, che ho rivolto anche al mio oculista ma la risposta è stata un po' vaga, è la seguente: ho notato che la secchezza oculare è scatenata in particolar modo, durante la guida o guardando la tv ma non leggendo.

Io pensavo che fosse la distanza a scatenare la crisi in quanto leggendo la distanza è minima (30cm ca.
), mentre guardare la tv (3 m ca) e guidare la distanza è maggiore.

Invece non è così e non è neanche perchè ammicco poco (risposta del mio oculista).
Quando guido o guardo la tv i miei occhi sono orizzontali rispetto al piano, mentre quando leggo avviene una lieve rotazione verso il basso, tant'è vero che quasi mi dimentico di questo mio problema.

La controprova l'ho avuta alzando il libro mettendo gli occhi in posizione orizzontale rispetto al piano e poco dopo ho avuto la crisi.

Perciò vi chiedo: perchè la rotazione degli occhi verso il basso non scatena la crisi mentre la posizione orizzontale sì?

Vi sarei grato se qualcuno potesse darmi una risposta, la quale potrebbe essere valutata anche dal mio oculista.

Cordialmente.

[#1]  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
domande interessanti le sue...

mi copia il referto del suo medico oculista?

grazie
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 / 02 58395516

[#2] dopo  
Utente
All'attenzione del Dott. Luigi Marino.
Gent.ssmo Dott. Marino, la ringrazio per aver preso in considerazione il mio quesito.
Come da Lei richiesto le invio i referti ( 2 oculisti).
Anamnesi: Emicrania,Tiroidectomia totale,gastrite, cisti ipofisaria che appoggia sul chiasma ottico, OCT: distacchi multipli della retina ( 2017).
1 Primo oculista:
VODc: 10/10 con +1 sf
VOSc:10/10 con +1 sf
SAOD: blefarite con subocclusione delle ghiandole di Meibomio,lieve iperemia congiuntivale,lassita palpebrale.
SAOS: blefarite con subocclusione delle ghiandole di Meibomio,lieve iperemia congiuntivale,lassita palpebrale.
TeOD/OS 10/11mmHG.
Schhirmer test : OD 12 mm
OS 5 mm
FOD : nella norma
FOS . nella norma.
Terapia: igiene palpebrale con impacchi caldo-umidi(acqua) 5 min al mattino.
Pulizia bordi palpebrale con Blephagel.
Combitimor 1gtt3vv/die per 1 sett.
Thealoz gel 1 appl. 2/3 volte/die.
Recugel 1 appl/sera.

Secondo Oculista:
TONO PN: 13
00 blefarite.
FONDO nella norma
Tear Analysis : 00 patologico
Test Shirmer : OD 10 / OS 5.
Ciclo di luce pulsata.
Renova lipo 2 v al di.