Utente
Salve, avrei bisogno di un piccolo parere.
Ho 25 anni e mi è iniziato questo problema Dal 2 dicembre che è iniziato il mio calvario, andai a camminare nella neve per 7 km e nel tornare mi è scoppiato questo mal di testa fortissimo al lato destro della faccia, occhio, collo, sopra il sopracciglio.
Soffro di emifrania con aura e pensavo fosse quella ma niente non era così perché il male era diverso (premetto che non prendo farmaci neanche sotto tortura solo Tachipirina 1000).
Ad oggi è più di un mese che sto così, un fastidio e male costatante che non mi fa più vivere.

Ho sentito il neurologo che sostiene sia una nevralgia, o cefalea tensiva o una nevrosi da stress dato che sono anche a casa dal lavoro da un mese e mezzo e sto perennemente sul divano a farmi le paranoie da sola tutto il giorno.
Sono ipocondriaca.

Oggi sono arrivata al limite, dolore allucinante, anche dietro alla testa, nausea e sempre perennemente questo male all’occhio! Porto gli occhiali anche se spesso non li uso, i valori sono:
Dx: +0.00 -0.75 5
Sx: 0.00 -0.50 7
Ho fatto visita oculista circa 8 mesi fa ed era tutto nella norma.

Sta di fatto che non trovò la spiegazione a quest’occhio dolorante, mi fa male se guardo in su, mi brucia tutto il giorno, mi lacrima un po’ e se lo chiudo è come se avessi degli spilli.

La mia fisioterapista sostiene sia la cervicale, ma oggi un amico medico mi ha messo ansia dicendo che gli occhi sono correlati a problemi neurologici.

Secondo voi che può essere?
Cosa dovrei fare?

Grazie

[#1]  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
dove è stata visitata?

mi copia il referto del medico oculista?

A mio parere ha tutti i segni di una nevralgia del trigemino
( nota anche come nevralgia da colpo di freddo ).

Esiste infatti una relazione tra infiammazione del trigemino e colpo di freddo.
Il freddo, infatti, rappresenta un fattore scatenante in molte forme di nevralgia facciale, di cui la più rappresentativa è la nevralgia del trigemino.

La nevralgia del trigemino è un disturbo unilaterale che colpisce una persona su 10 mila ed è caratterizzato da dolori di breve durata, simili a una scossa elettrica o a improvvise stilettate.

Un dolore lancinante che di solito inizia e termina in modo brusco, il cui decorso presenta solitamente fasi di remissione di durata variabile.

Spesso, purtroppo, il dolore si presenta spontaneamente, senza nessuna avvisaglia, anche se chi ne soffre spesso impara a prevederne il sopraggiungere.

Come si scatena questo forte dolore?

A volte il dolore è innescato da stimoli innocui e comuni: lavarsi il volto o i denti, masticare, radersi, fumare, parlare o semplicemente sfiorare alcune porzioni del viso, note come zone trigger , piccole aree del solco naso-labiale o del mento,particolarmente suscettibili allo scatenamento del dolore.

Tra le altre cause c’è anche l’interessamento del nervo trigemino in casi di aggravata sinusite.

L’esposizione al freddo o al vento, infatti, può irritare i nervi facciali esposti, con scosse elettriche e punte di dolore insopportabile.

Nel territorio della testa e del collo il dolore è mediato principalmente dal trigemino e dai nervi occipitali.

Per questa ragione, se le fibre afferenti di questi nervi vengono stimolate da compressione, distorsione, o esposizione al freddo, questi possono irritarsi e dare origine a un dolore che viene percepito nelle aree rispettivamente innervate, quali occhi, labbra, naso, fronte, denti, mucose orali e cuoio capelluto.


buona serata
PROF. LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA LA MADONNINA via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 / 02 58395516
.
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 / 02 58395516