Una corretta masticazione

Salve, sono una ragazza di 25 anni e da circa 3 anni sto in cura da un odontostomatologo (ed ho quasi terminato) che mi ha assicurata che per pochi cm non avrei bisogno di sottopormi per forza ad un intervento chirurgico ke mi riposizioni la mandibola in modo da garantire una corretta masticazione e quant'altro..
Dunque, lui dapprima mi ha fatto portare un bite e un'altro strano apparecchio ke serviva ad allargarmi il palato. Poi ha proceduto con l'ortodonzia allineando i denti superiori e quelli inferiori ma, questi ultimi me li ha inclinati un po verso l'esterno in modo che possano toccare ai denti superiori.
Ora la domanda è: il dentista mi ha presa per i fondelli con questo fatto dell'inclinazione dei denti?? Lui mi fece capire che la mandibola si poteva "aggiustare" solo col bite ma non mi parlò di questo tipo di ortodonzia..
Spero di ricevere al più presto possibile una vostra risposta..
Ringrazio anticipatamente!
[#1]
Dr. Marco Finotti Ortodontista, Dentista, Gnatologo 5,7k 113 6
pochi cm in bocca sono un'enormità non certamente risolvibile alla sua età ma difficilmenet a qualsiasi età solo con l'ortodonzia. se parlassimo di pochi mm sarebbe già diverso.
quando si pensa ad un trattamento ortodontico-chirurgico il programma sin dall'inizio deve partire ortodonticamente pensando di preparare le arcate all'intervento ed in un caso come il suo l'occlusione in fase pre-chirurgica peggiora allontanadosi infatti tra loro gli incisivi e non certo inclinandoli in avanti per portarli a acontatto tra loro. questo è solo un esempio per ricollegarsi a quanto lei ha scritto,potrei dire molto di più, ma in realtà penso che il collega abbia affrontato la strada della sua cura con aspettative diverse in quanto la chirurgia la si deve decidere sin dall'inizio
penso che le sue perplessità siano legittime
senta un altro parere da un medico-chirurgo odontoiatra specialista in ortodonzia o comunque con elevata professionalità in ortodonzia
cordiali saluti

Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2]
Dr. Alessandro Cappelli Dentista, Odontostomatologo 716 22 15
L'ortodontista deve stabilire prima se l'entita' della discrepanza trasversale o sagittale tra le arcate e' tale da consentire un compenso dentale oppure no.
Altrimenti deve subito rapportatrsi con un chirurgo maxillo facciale e in equipe lavorare al risultato finale.
Dopo tre anni mi pare un po' tardi per accorgersene.
Chieda un altro parere.

Dr. Alessandro Cappelli
Medico Odontoiatra- Master in Chirurgia Orale e implantologia avanzata
www.studiodontoiatricocappelli.it
www.drcappelli.it

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa