Utente
Buongiorno, devo mettere delle corone ho fatto un pò di ricerche e mi sono sorti tanti dubbi.Dovrei scegliere tra zirconia,disilicato di litio e oro galvano volevo sapere se questi materiali possono provocare danni alla salute, per quanto riguarda la zirconia e il disilicato essendo materiali nuovi rispetto ai metalli possono essere tossici col passar del tempo?invece l'oro galvano essendo un metallo può come gli altri metalli ossidarsi e provocare negli anni galvanismo e altri problemi?Ho gia in bocca denti in zirconia che non sono venuti bene non so se a causa dell'impronta o altro,avevo anche denti in metallo/ceramica che mi hanno provocato problemi, le gengive erano di colore scuro, sanguinavano e sentivo un sapore metallico in bocca, ho fatto le prove allergiche e sono negative, anche se mancano quelle all'oro,avevo sotto anche dei perni metallici uno è stato rimosso e sostituito con uno in fibra l'altro e ancora li,non so se farlo togliere dato i problemi avuti alle gengive.Vorrei cortesemente chiedere un consiglio per poter valutare meglio,vi ringrazio.

[#1]  
Dr. Andrea Oria

20% attività
0% attualità
0% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2013
I materiali che lei cita sono tutti ottimi materiali utilizzati in protesi odontoiatrica.
tutti i materiali utilizzati in odontoiatria sono sottoposti a severi controlli e certificazioni da parte degli organi preposti e possono essere usati con assoluta tranquillità
a mio giudizio non esiste il miglior materiale o la migliore lega, c'è sempre un materiale adatto o migliore per un determinato scopo, ad esempio talora corone molto prestigiose in zirconia danno più difficoltà al dentista nell'ottenere colori dei denti scuri o o molto pigmentati, mentre magari una capsula in aureogalvano dà ottimi risultati se dobbiamo simulare colori nel campo del giallo marrone, ma è meno indicate per ponti che richiedono resistenza.
i problemi che lei riferisce inoltre sembrano più legati a problemi di precisione, che non a problemi di materiale, infatti a che serve una ottima e costosa lega , se poi viene lavorata male!
io ritengo che oggi in protesi odontoiatrica sia imprescindibile l'utilizzo di un microscopio operatorio , senza il quale è impensabile ottenere una precisione sufficiente alle esigenze attuali in odontoiatria.
la invito a cercare nella sua città un centro di odontoiatri microscopica, ci sarà sicuramente, ed a provare personalmente il metodo di lavoro del dentista in microscopia. e penso gli indubbi vantaggi che questo può dare in odontoiatria e protesi.
dott Andrea Oria dentista Torino
Dr. Andrea Oria

[#2]  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Gentile Paziente,

la risposta del collega mette esattamente il dito sulla piaga: non è il materiale (ed io aggiungo, lo strumento) che può fare da solo la differenza tra un lavoro fatto bene e uno fatto male.

Il fattore fondamentale è la mano che sta dietro lo strumento e la lavorazione del materiale: il dentista !

Crede che basti guidare una Ferrari per poter pilotare come Alonso?

Penso che a lei sia mancato proprio questo, un dentista che ha fatto diagnosi corretta, eseguito la terapia corretta con una tecnica corretta !

Per esempio, se lei parla di "problemi gengivali" questi potrebbero essere il segno di malattia parodontale (piorrea) che determina la perdita dei tessuti di sostegno dei denti (gengiva,osso, legamento).

E questa va diagnosticata con una accurata visita clinica, un sondaggio parodontale che si esegue su sei punti su ciascun dente e con l'ausilio di Rx endorali.

Come vede la domanda "quale materiale utilizzare?" è del tutto secondaria.

Riguardo ad internet, si ricordi che questa è sì informazione ma è informazione confusa, senza basi scientifiche e volutamente allarmistica, altrimenti le persone si annoierebbero e smetterebbero di leggere oltre la seconda riga.

Cordialmente
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com

[#3]  
Dr. Carlo Alessandro Aversa

24% attività
8% attualità
16% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
concordo col Dr. De Paoli; il materiale (e anch'io aggiungo lo strumento) è secondario rispetto al "manico". Forse è il caso di cambiare "manico".
Dr. C. Alessandro Aversa
Medico Chirurgo Odontostomatologo in Firenze
www.dentistaversa.it

[#4] dopo  
Utente
Vi ringrazio per avermi risposto, anche io penso che sia importante oltre al materiale il lavoro che viene fatto, dimenticavo di aggiungere che mi ritrovo da novembre con un infezione alla gengive da Pseudomonas spp. ho gia fatto 2 terapie la prima con ciproxin, la seconda con merren senza risolvere il problema dopo unn'ennesimo tampone gengivale l'infezione è ancora li.Se non viene curata cosa può succedere?Ho già preso troppi antibiotici.Vi ringrazio ancora.Cordiali saluti