Attivo dal 2010 al 2014
Salve.

Ho letto su internet e per sentito dire, che i risciaqui con il bicarbonato di sodio sbiancano i denti. Vorrei sapere se è vero e se possono crearsi problemi per lo smalto. Infatti il mio smalto sembra essere abbastanza corroso alle estremità dei denti. E' possibile in qualche modo ricreare lo smalto affinché i denti appaiano più bianchi? Perché l'effetto 'trasparenza' li rende ancora più scuri di quanto già siano a causa del caffé che devo bere per poter studiare. Insomma, i risciaqui con il bicarbonato sono utili per sbiancarli o a nulla?Lo smalto si può ricreare?

[#1]  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
GentileUtente,
la risposta è negativa per entrambe le domande.
Gli sciacqui con bicarbonato di sodio si consigliano a pazienti con Candidosi orale in atto per aumentare ilph delcavo orale e contrastare quindi la presenza del micete.
Il bicarbonato può essere presente nei dentifrici e viene usato nell'igiene orale professionale dal dentista miscelato con acqua e spruzzato con una certa pressione tramite un manipolo speciale sui denti per 'smacchiarli', per contro vi è un'azione abrasiva sulla superficie dello smalto, perchè i granuli di bicarbonato svolgono un'azione meccanica di pulitura.
Lo smalto non si può ricreare se non artificialmente tramite protesi in ceramica o compositi altamente estetici: se vuole recuperare tonalità di colore può sottoporsi a 'sbiancamento' con gel a base di sostanze che producono ossigeno: l'azione è chimica senza deterioramento dello smalto.

Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#2] dopo  
Attivo dal 2010 al 2014
Capisco, la ringrazio per la celere risposta.

Un'ultima cosa, non inerente alla prima domanda. Tempo fa (anni) sono stato sottoposto a terapia canalaria ad un molare, penso si chiami così. Il molare è stato poi otturato ma ho perso successivamente l'otturazione, forse dopo un anno circa. Ora è un bel po' di tempo che ho il molare aperto, non mi fa male perché è stato ovviamente devitalizzato.Però capita che talvolta senta un certo fastidio, come se stesse succedendo qualcosa la dentro. E' possibile che ci sia un infezione dovuta alla mancata otturazione? Se si, passa tutto con un antibiotico o bisogna estrarre quel che rimane del dente?

Un'ultima cosa, quanto può costare all'incirca impiantare un dente con l'impianto in titanio sulla mascella/mandibola?Me ne mancano alcuni. E' doloroso? E' un problema se nel frattempo lo spazio tra i denti che mancano si è ridotto in seguito all'avvicinamento di quelli adiacenti?

Scusi per le numerose domande, ma dato che ci sono vorrei risolvere questi dubbi.

La ringrazio anticipatamente, saluti.

[#3]  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Sinteticamente, lasciare un dente aperto anche se con un trattamento canalare già eseguito comporta il rischio di un'infezione batterica che diventa sempre più difficile da eradicare, quindi possibilità di estrarre il dente.

Il costo dell'impianto dipende dal tipo di intervento che dovrà essere effettuato, deve chiederlo al suo dentista che conosce la situazione della sua bocca, comunque si esegue l'anestesia e quindi l'intervento non è doloroso.

La perdita dei denti senza la loro immediata sostituzione comporta squilibri funzionali importanti ai denti vicini che subuscono "spostamenti" indesiderati e problemi concreti di alterazioni alla normale fisiologia dell'Articolazione Temporo Mandibolare con sintomi che spesso possono interessare anche distretti diversi (orecchio, cervicale).

Considerazione finale: non ha molto senso preoccuparsi dell'estetica dei suoi denti se poi non cura con attenzione la salute della sua bocca.
Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com