Utente
Salve signori medici,
oggi ho deciso di comprarmi un bite in plastica di quelli che si vendono in farmacia per problemi di bruxismo che ho da 2 anni più o meno, che capitano a seconda del mio grado di ''ansia e preoccupazione'', quindi gli episodi non sono continuativi. Ho infatti notato un' aumentata sensibilità dentinale che coinvolge praticamente tutti i denti tranne quelli piu' posteriori come i molari e premolari. Ho paura che il mio bruxismo mi abbia eroso i denti o danneggiati, sebbene io premetta che non noto grandi differenze rispetto ad alcuni anni fa. Sono molto preoccupato... Ma il mio problema sono delle placchette bianche che si insinuano vicino alle gengive nei denti superiori e negli inferiori. oggi stesso guardandomi allo specchio ho capito che quel bianco non è il colore del dente, come pensavo prima, ma è una sostanza che non riesco a togliere nemmeno con le unghie. Sono preoccupato anche per il fatto che sia questa a darmi l' eccessiva sensibilità soprattutto al freddo o a cibi troppo duri o consistenti. Questi problemi mi stanno dando un eccessiva preoccupazione riguardo alla mia SALUTE orale e che possano creare danni ben più grandi. ringrazio i signori medici che mi sapranno consigliare meglio ciò che si può fare.
Vorrei aggiungere che porto l' apparecchio da circa due anni e che faccio fatica a pulire bene i miei denti, e soprattutto che sono stato da almeno tre dentisti diversi il mese scorso e che NESSUNO mi ha mai detto nulla. Oltre al fatto che la terapia di ortodonzia con apparecchio fisso, la quale prevedeva visite mensili in cui andava tutto bene (?!!), è stata conclusa da me perchè la risoluzione del mio problema di seconda classe è stata dichiarata chirurgica da quattro medici chirurghi diversi...

[#1]  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
senza una valutazione diretta è difficile interpretare la sua descrizione: potrebbe trattarsi di tartaro così come di tessuto radicolare esposto e quindi sensibile.
CordialiSaluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#2] dopo  
Utente
Ok grazie dottore per la sua celere risposta. So che per voi è totalmente impossibile fare una diagnosi e quindi proporre una terapia. Ho scritto perchè sono molto preoccupato. A causa del mio apparecchio fisso la mia igene dentale si è molto deteriorata. Non è un grosso problema, nel senso che non è una situazione gravissima. si limita a delle placchette bianche intorno, per esempio, al cemento dell apparecchio degli incisivi e canini superiori. Vicino alle gengive non è presente perchè riesco a spazzolare. invece vicinissimo agli attacchi è molto più difficile quindi si è formato. Ho paura per delle conseguenze. Invece nel arcata di sotto è presente solo su un canino, verso il basso vicino alla gengiva ed è una placchetta bianca, non rimovibile ma ben visibile. Sottili strati bianchi, come dei minuscoli fili sono presenti vicino ad alcuni molari o premolari inferiori. Insistendo con la pulizia in questi giorni sono riuscito a ''diminuire'' leggermente il problema ma persiste...
Posso essere degli sciacqui con acqua ossignata 12 volumi diluita ancora e del collutorio per esempio quelli di marca più famosi dei buoni trattamenti per prevenire o in attesa di una mia visita specialistica? Vi possono essere altri ''rimedi'' almeno per isolare o risolvere parzialmente il problema? Grazie

[#3]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Ci sono degli elementi contraddittori nel suo racconto.

Ha comprato un bite in farmacia...
Non è un bite, ma una parodia di bite.
E NON SERVE contro il bruxismo, nonostante il nome evocativo.
Soldi buttati.

Porta l'apparecchio fisso per una seconda classe "chirurgica".
E come ha fatto a mettere la parodia di bite?
Ha concordato al cosa con l'ortodonzista?

La terapia è stata conclusa a metà o è ancora in corso?
Ha ancora i bracketts attaccati?
Come mai ha difficoltà a pulire i denti?
E' sicuro che sia effettivamente un caso chirurgico?
In base a quali criteri è stata fatta questa affermazione?

Personalmente sono molto perplesso di tutta la vicenda.
E molto perplesso anche sul suo comportamento che prende, interrompe, disfa, e si fa le terapie da se.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#4] dopo  
Utente
Il bite non l' ho ancora comprato, sto aspettando... Ho difficoltà a pulire i denti per via dei brackets che danno difficoltà a pulire i bordi vicino alle gengive nei denti inferiori e vicino i brackets stessi. Mi ha preoccupato molto quella ''sostanza'' bianca che non viene via e ho paura possa darmi problemi ai denti, per esempio la sensibilità. Con l' elmex professional ho notato un miglioramento. Per il bruxismo non sono andato dal dottore ma mia mamma, che è medico dice che digrigno i denti a tal punto da sentire nella stanza affianco. Questo mi crea olta preoccupazione per la mia salute dentale.

[#5]  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)
MONDOVI' (CN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Ora sto capendo qualcosa in più.

Lasci stare la parodia, non serve,
Pensi piuttosto a una terapia specifica per il bruxismo, considerato sopratutto che non la la possibilità di inserire nessun tipo di bite in cura ortodontica:
www.grindcare.it
www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1363/bruxismo-diagnosi-e-terapia.html
Può eseguire questa terapia specifica anche in cura ortodontica, essendo completamente slegata da essa e totalmente compatibile.
Al momento è L'UNICA POSSIBILITA' di intervenire sul bruxismo.

Secondo argomento: lei è in cura ortodontica e non l'ha ancora interrotta: ha infatti i bracketts.

E' totalmente deleterio interrompere una cura ortodontica a metà: i denti non sono a posto.
Sono quasi sicuramente peggio che all'inizio, e sicuramente peggio che a fine terapia.

Anche se lei è un "caso chirurgico", spesso si può trovare con la sola ortodonzia una forma di compenso accettabile.
Sempre ammesso che lei sia effettivamente un caso chirurgico.

La "sostanza bianca" è il composito con cui si attaccano i brackets.

Se non ha fiducia nel suo ortodonzista, lo cambi, ma non interrompa la cura.

www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)