Utente
Buonasera Gentili Dottori,
Vi riporto la mia storia clinica in modo tale da avere una vostra opinione. Ho portato l'apparecchio fisso dal 2006 al 2010 e ad oggi sto portando la contenzione. La settimana scorsa si è scheggiato e rotto in due piccoli frammenti un molare. Sono andato ieri dal mio studio dentistico e avevo una carie interdentale (molare 26), abbastanza profonda a detta del dentista, che mi è stata subito curata. Inoltre il dentista mi ha detto che ho altre due carie interdentali (24 e 37). Domani torno per la cura. Mi ha anche suggerito un controllo per il 14 e il 46. Mi ha detto che la carie si è formata tra un dente e l'altro perchè non uso il filo interdentale, cosa che io ho subito smentito perchè lo uso quotidianamente, dato che alcuni molari sono un po' distanziati e il cibo che si insinua mi dà subito fastidio e quindi ricorro immediatamente al filo. Ho chiesto quindi se è possibile che la carie sia dovuta al fatto che quando avevo l'apparecchio, a livello delle bande che si fissavano intorno al molare era difficile riuscire a rimuovere il cibo, dato che avvolgelvano tutto il molare. La dottoressa mi ha rivolto uno sguardo un po' confuso e non ha riposto. La cosa che mi è sembrata strana è che dal 2010 ad oggi, ogni 4-6 mesi sono sempre andato dall'ortodonzista per un controllo e regolazione della contenzione e lui non mi ha mai parlato di carie, nonostante gli avessi sempre chiesto se ce ne fossero. Sono stato tre settimane fa e non mi ha detto nulla. Non credo che tre settimane siano un tempo così sufficiente per far sì che una carie diventi così profonda. Quello che vi chiedo è se la mia ipotesi sia pura fantasia, oppure che sia possibile che una piccola carie si sia formata a causa delle bande dell'apparecchio e che negli anni sia peggiorata. Aggiungo che presto molta attenzione alla mia igiene orale, non salto un pasto senza lavare i denti e passare il filo.
Grazie per la cortesia e la vostra disponibilità!

[#1]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Ogni trattamento ha i suoi pro e i suoi contro.
L'ortodonzia consente la correzione delle malocclusioni ma i dispositivi ortodontici, soprattutto quelli fissi, favoriscono l'accumulo di placca e di conseguenza lo sviluppo di quelle patologie correlate ai batteri della placca, tra cui la carie.
Dunque quello che lei sospetta è senza dubbio possibile.
I pazienti sottoposti a trattamento ortodontico vanno seguiti con particolare attenzione per prevenire problemi dento-parodontali. La loro igiene orale deve essere molto molto scrupolosa facendo ricorso a spazzolini ortodontici, spazzolini monociuffo, scovolini, super-floss ecc. ecc. Anche la periodicità delle sedute di igiene orale professionale deve essere aumentata.
I motivi per cui la carie non gli è stata diagnosticata prima purtroppo noi non possiamo conoscerli. Adesso che è stata diagnosticata bisogna procedere ad un adeguato trattamento per evitare che la situazione si comprometta ulteriormente.

Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie molto per la sua celere risposta. Scovolino, idropulsore, colluttorio sono stati sempre utilizzati quotidianamente da parte mia per tutto il periodo in cui ho portato l'apparecchio. L'unica cosa che mi dispiace è non avere scoperto prima la carie, magari avrei risparmiato sia in salute dei denti sia economicamente. Comunque domani torno per la cura degli altri molari ed entro la prossima settimana spero di aver risolto il problema. Grazie ancora per la risposta.

Cordiali Saluti