Utente
Salve, l'altro giorno mi si è rotto un dente e una volta andata dalla dentista mi ha detto che una devitalizzazione di un molare fatta da un altro dentista era stata fatta male perché dai raggi attorno alla radice del dente si vedeva una parte più scura dovuta appunto alla devitalizzazione fatta male. Ripensandoci mi è venuto in mente c'è all epoca della devitalizzazione l altra dentista aveva atto molta fatica a far passare gli strumenti nel canale del dente ( io la bocca e i denti molto piccoli e quel dente aveva 3 canali) e che uno ad un cero punto si era spezzato proprio sull estremità più in fondo del canale. All epoca la denti a mi aveva detto che essendo così all estremità non avrebbe comportato problemi e che se mi avesse fatto male nei giorni successivi avrei dovuto predere l antibiotico, cosa non successa. Ma tornio a ieri..mi sembra che la mia attuale dentista abbia parlato di un ascesso ( sono all estero) di tutto il resto invece sono certa di aver capito bene. Mi ha prenotato per lunedì una visita da un chirurgo dentale che mi farà un taglietto sulla gengiva per sistemare la cosa e poi sarà tutto apposto senza bisogno di estrarre il dente, dovrò solo tornare da lei per togliere i punti. Ora so che la mia descrizione è un po' vaga, ma sapreste dirmi più o meno cosa mi aspetta?? Di cosa si tratta? È doloroso? Potrò lavorare quel giorno? Quali sono i tempi di guarigione? Grazie!

[#1]  
Dr. Pierluigi Scaglia

28% attività
4% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Buongiorno, dalla sua descrizione suppongo che si tratti di un granuloma che si è formato all'apice della radice dove era rimasto incastrato il pezzetto di strumento all'atto della prima devitalizzazione.
L'intervento proposto si chiama apicectomia. Si tratta di una scoprtura dell'osso in corrispondenza della radice del dente, la creazione di un accesso alla radice, l'asportazione della punta della radice stessa con il pezzetto di strumento, l'otturazione del canale "dal di sotto" e la ricucitura della gengiva. Il tutto senza dolore, con una corretta anestesia e magari una copertura antibiotica ed antiinfiammatoria. Le daranno instruzioni per l'igiene orale. Dopo sette/dieci giorni verranno tolti i punti e tutto dovrebbe essere risolto. Per quanto riguarda il lavoro il giorno dell'intervento dipende dal tipo di lavoro e dalla sua sensibilità, si consigli con il chirurgo.
Auguri e buona giornata.
Dott.PIERLUIGI SCAGLIA-MedicoChirurgo Odontoiatra
Terapie con Laser-Odontoiatria adulti e infantile-Protesi-Implantologia-Ortodonzia-

[#2] dopo  
Utente
la ringrazio della risposta..per quanto riguarda i giorni successivi cosa potrò mangiare? e per quanto tempo?
grazie

[#3]  
Dr. Pierluigi Scaglia

28% attività
4% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Cibi non troppo duri e caldi per la settimana in attesa di togliere i punti.
Un boccone troppo duro masticato sul dente in questione potrebbe scivolare sulla ferita danneggiando un punto.
Dott.PIERLUIGI SCAGLIA-MedicoChirurgo Odontoiatra
Terapie con Laser-Odontoiatria adulti e infantile-Protesi-Implantologia-Ortodonzia-

[#4] dopo  
Utente
salve, oggi (il giorno prima dellaapicectomia) ho mal di gola, molto mal di testa e male alle orecchie.
posso prendere un oki o crea qualche problema con l anestesia di domani?
grazie

[#5]  
Dr. Pierluigi Scaglia

28% attività
4% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Nessun problema, anzi, un antiinfiammatorio è propizio per una buona anestesia. Auguri per l'intervento...
Dott.PIERLUIGI SCAGLIA-MedicoChirurgo Odontoiatra
Terapie con Laser-Odontoiatria adulti e infantile-Protesi-Implantologia-Ortodonzia-