Utente
Gentili Dottori,
toccando con la lingua sento che in alto a destra mi sta spuntando il dente del giudizio. Sento un buchino e un po' gonfio attorno (questo lo sento da almeno un mese o più).
Quest'anno compio 30 anni e ancora non mi è uscito nessuno dei 4 denti del giudizio.

Facendomi guardare in bocca da un famigliare, mi ha detto che vede un puntino bianco (da sola anche davanti allo specchio non ci riuscivo).

L'ultima volta che il dentista mi aveva fatto la radiografia (un anno fa), aveva detto che non era proprio storto, ma abbastanza dritto (ai tempi era ancora completamente sotto gengiva).

Ora come ora mi fa leggermente male (più fastidio che male), sento come una leggera pressione nella zona.
La mia domanda è: è proprio necessario toglierlo o se è dritto può crescere normalmente e quindi lo posso tenere?
Ovvio dovrò farmi controllare dal dentista, ma intanto volevo un'opinione.

Grazie anticipatamente, cordiali saluti

[#1]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
L'estrazione dentaria è un intervento chirurgico a tutti gli effetti e come tale deve avere precise indicazioni.
Il dente del giudizio va tolto se è causa di problematiche infettive, cisti, carie, problemi parodontali.

In questo articolo può trovare qualche informazione in più sull'argomento:
https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/1643-il-dente-del-giudizio-quando-e-necessario-estrarlo.html

Se i denti del giudizio alla sua età (mi sembra di capire dalla sua scheda che abbia 30 anni) non sono ancora in arcata, difficilmente eromperanno correttamente.

Solo un dentista con esame clinico e indagini radiologiche potrà essere più preciso sulla sua situazione ed istituire un programma di controlli periodici con il quale monitorare nel tempo la situazione.

Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie della risposta.
Sì quest'anno faccio 30 anni.

Cosa intende con "difficilmente eromperanno correttamente"?
Di conseguenza prevede che dovrà essere tolto?

Gli altri sono ancora sotto gengiva, non dolgono e nemmeno danno fastidio, non li sento proprio. Quelli possono essere lasciati dove sono?



Per curiosità, quanto dura (in tempo), un intervento per estrarre il dente del giudizio?

Grazie anticipatamente, cordiali saluti

[#3]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
A 30 anni la radice del dente del giudizio è ormai formata dunque le potenzialità eruttive sono scarse (non c'è più la cosiddetta vis eruptiva).

Andranno tolti se saranno causa dei problemi segnalati nell'articolo che le ho linkato, in maniera specifica nel paragrafo dal titolo INDICAZIONI ALL'ESTRAZIONE:
Lo ha letto?

La durata dell'intervento dipende dalla difficoltà dello stesso che varia da caso a caso...comunque sia nulla di trascendentale.

Si faccia vedere da un dentista


Cordiali saluti anche a lei
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#4] dopo  
Utente
Si si l'avevo letto già oggi mentre mi stavo informando sul mio problema. La ringrazio comunque per avermelo allegato così l'ho sempre sott'occhio.

L'appuntamento con il dentista ce l'ho il 24 marzo, ma dato che mancano ancora due settimane, e visto che un po' mi fa male (più oggi che i giorni scorsi), volevo solo avere qualche opinione in anticipo.

Un'ultima domanda: se come mi Ha scritto, alla mia età il dente del giudizio non può erompere correttamente, questa cosa, cosa potrebbe comportare?

Grazie, cordiali saluti

[#5]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Se mi scrive "..alla mia età il dente del giudizio non può erompere correttamente, questa cosa, cosa potrebbe comportare? probabilmente l'articolo non l'ha letto proprio bene bene :)

Le faccio copia e incolla della parte che le interessa:

Le patologie più spesso correlate all’inclusione del dente del giudizio sono:

- pericoronite o processi infettivi (ascessi, celluliti osteomieliti ecc.)

- lesioni cariose a carico del dente del giudizio con o senza concomitante patologia pulpare o periapicale

- lesioni cariose, parodontali o riassorbimenti radicolari a carico del 2° molare

- cisti (il dente del giudizio incluso nel 2-4% dei casi si associa a cisti follicolare)

- tumori odontogeni: l’insorgenza di tumori odontogeni da dente del giudizio incluso è più rara rispetto a quella delle cisti. Il più frequente è senza dubbio l’ameloblastoma

La più comune indicazione all’estrazione del dente del giudizio è rappresentata dalla pericoronite che è un’affezione infettivo/infiammatoria a carico dei tessuti molli che circondano la corona di un dente non completamente erotto che, per tale motivo, risulta difficile da mantener pulito con le normali pratiche di igiene orale.

Studi scientifici dimostrano che l’affollamento degli incisivi inferiori non è correlato in modo significativo all’inclusione dei denti del giudizio inferiori. Pertanto non è corretto procedere all’estrazione profilattica dei denti del giudizio nel tentativo di prevenire tale possibile affollamento.

Legga tutto x benino questa volta.


Cordialmente


Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio.
Nel frattempo, intanto che attendo la visita del 24 marzo, posso tenere disinfettata la parte con un colluttorio a base di clorexidina? O non è necessario?

Il dolore (se pur lieve) che sento, è causato dal dente che spinge e quindi buca la gengiva? Oppure da un'infezione o infiammazione in corso?

Grazie, cordiali saluti

[#7]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Probabilmente è un pò infiammata la zona.
Non si può dire senza una visita.
Tenga ben pulita la zona, la clorexidina è un buon antisettico, si usa proprio in caso di infiammazioni dovute a problematiche infettive locali.

Se il fastidio aumenta richieda di anticipare la visita, a volte il collutorio non è sufficiente e son necessarie terapie mediche che solo il dentista dopo la visita potrà prescriverle.
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#8] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
ho fatto la visita dal dentista che mi ha detto che si vede solo un puntino e che è ancora troppo dentro per poter fare qualcosa e quindi di attendere e che magari nemmeno si sposterà da quella situazione.
Solo che purtroppo mi si è infiammato ancora (la visita l'ho fatta martedì, ma si era disinfiammato da quanto avevo scritto il post su questo sito a quando ho fatto la visita, e mi si è rinfiammato oggi che è venerdì).

Non credo sia logico continuare a vita a tenersi periodicamente infiammazioni, che vanno e vengono, a questo dente appena accennato. Sbaglio?

Dato che per ora il mio dentista non ritiene sia il caso di toglierlo, cosa posso fare oltre che disinfettarlo con collutorio alla clorexidina?

Grazie

Cordiali saluti

[#9]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
La condizione in cui "si vede solo un puntino" e' clinicamente la peggiore.
Da quel puntino entra inevitabilmente placca cioè batteri che vanno a sostenere l'infezione sottostante con conseguente infiammazione.
Dai suoi dati leggo che lei ha 30 anni, se a questa età il suo dentista aspetta che il dente erompa ancora temo sia fuori strada.
Contatti un chirurgo orale esperto e si affidi al suo giudizio.

Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#10] dopo  
Utente
Va bene la ringrazio. Pessima notizia :( ma meglio saperlo che non saperlo.
Se entra la placca cosa può succedere?

Non mi fa sempre male, ma ogni tanto, e se non ci mangio sopra o non lo tocco la maggior parte delle volte è silente o solo sensazione di leggera pressione, ma non posso continuare così. Se tocco con la lingua sento gonfio.

Grazie, cordiali saluti

[#11]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Può succedere quello che ci ha raccontato lei in tutti questi interventi descrivendo segni e sintomi di una pericoronite.

Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#12] dopo  
Utente
dato che sicuramente un altro dentista non mi darà appuntamento nell'immediato, se si aspetta per esempio un mese può succedere qualcosa di grave?

Un Medico chirurgo Specialista in Odontostomatologia, è il professionista adatto alla mia situazione?


Mi spiace per le domande che possono sembrare banali, ma ho il terrore di questi interventi e non essendo il mio campo mi preoccupo ancora di più.

Grazie

[#13]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Il professionista adatto a trattare la sua condizione può essere un Odontoiatra oppure un Medico iscritto all'albo degli Odontoiatri (anche se non specialista in Odontostomatologia) ossia un soggetto legittimato ad esercitare l'Odontoiatria.

L'importante è che sia capace di trattare condizioni come la sua.

Se si aspetta 1 mese la sua pericoronite potrebbe durare 1 mese in più, se si aspetta 2 mesi potrebbe durare 2 mesi in più, se si aspetta 3 mesi potrebbe durare 3 mesi in più...
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#14] dopo  
Utente
Ah ok bè sì chiaro.
Il medico dentista a cui mi rivolgo io è quello che ho citato sopra. Quindi va bene?

[#15]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Inserisca sul sito della Federazione Nazionale Ordini Medici e Odontoiatri i dati del suo dentista, se risulta iscritto è Ok x la legge.
Se poi è in grado di togliere il suo dente questo non so proprio dirglielo, magari preferisce non fare questo tipo di interventi, dovrebbe chiedere a lui...
Molti dentisti non praticano tutte le branche odontoiatriche...e i denti del giudizio per molti sono "una rogna" ^__^

Le inserisco il Link:
http://application.fnomceo.it/Fnomceo/public/ricercaProfessionisti.public;jsessionid=DE5760254C153F9F95FD72954A1C5BFB

selezioni "continua e apri il sito"
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#16] dopo  
Utente
Sì risulta iscritto.

La mia domanda più che altro inerente al fatto se un professionista con quel titolo è in grado come formazione a fare un'estrazione, perchè non so se tutti i dentisti lo sono (in base alla specializzazione).Chiedo.
Grazie

[#17]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Un professionista con quel titolo ha studiato di certo come fare un' estrazione del dente del giudizio...se poi lo faccia effettivamente è un'altra storia.
Chieda direttamente a lui se effettua personalmente anche questo tipo di interventi.
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#18] dopo  
Utente
Gentile Dottore, per capire meglio, cosa intendeva in un post precedente con "Molti dentisti non praticano tutte le branche odontoiatriche...e i denti del giudizio per molti sono "una rogna"? in particolare con "una rogna", per il medico o per il paziente?
E come mai è una rogna?

Grazie

[#19]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Ho detto così perchè è un intervento "delicato" per i rapporti di prossimità/contiguità che molte volte le radici dentarie dei denti del giudizio inferiore contraggono con un fascio vascolo-nervoso mandibolare (il nervo alveolare inferiore).
Pertanto tale intervento non di rado risulta stressante per l'operatore quanto per il paziente.

Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#20] dopo  
Utente
Ah capisco, nel mio caso si tratta di quello superiore a destra. Vale comunque lo stesso discorso?

Quindi si rischia una paralisi facciale??

[#21]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Quello superiore in genere è più semplice da estrarre e comunque non ha rapporti con il nervo alveolare inferiore.

La saluto augurandole buon week end
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#22] dopo  
Utente
Ok grazie, quindi non si corre alcun rischio con quelli superiori?

Mentre nel caso fosse quello inferiore quello imputato, si rischia una paralisi facciale?

Chiedo perché se pur non abbia nessun buco e nessun sintomo sulla gengiva inferiore, a sinistra in basso sento una punta sotto gengiva se passo con la lingua. Sono da togliere anche se sono sotto gengiva e non danno alcun fastidio?

Buon weekend anche a Lei

[#23] dopo  
Utente
Gentile dottore, l'altro dentista mi ha detto le stesse cose che mi ha detto Lei.
Mercoledì prossimo me lo tolgono.
Dalla panoramica risulta che è spostato sotto il dente vicino, mi chiedevo quindi: il dente vicino non lo toccano giusto?
Grazie, cordiali saluti.

[#24]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Se han dimistichezza con questo tipo di estrazioni non lo toccano.
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#25] dopo  
Utente
Sì in questo altro studio dentistico hanno molta dimestichezza.
Mia madre da loro ha tolto 5 denti.

Volevo chiederLe un'altra cosa: mi hanno prescritto l'augmentin due giorni prima dell'intervento e da continuare i successivi giorni dopo l'intervento.
Questo antibiotico è molto forte? Chiedo perché non l'ho mai preso in vita mia. Sarebbero due pastiglie al giorno (mattina e sera) per 6 giorni.
Io sono un po' delicata di intestino, quindi se assumessi assieme anche i fermenti lattici come aiuto, eviterei gli eventuali effetti collaterali?

Inoltre se la mia dieta poi sarà liquida, in che modo potrò essere a "stomaco pieno" per assumere questo antibiotico?

Infine: dopo l'intervento, un antinfiammatorio come il Nurofen è abbastanza? Non crea interferenza con l'antibiotico augmentin?

Grazie, cordiali saluti

[#26] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
ieri alle 17,00 mi hanno estratto il dente del giudizio in alto a destra, ma non solo, perché quel fetente di dente (mi permetta la parola), si era "fuso" con il molare vicino "rubandogli" parte della radice. Togliendo solo il giudizio, il molare vicino avrebbe avuto solo un piccolo lembo di radice scoperta! Quindi il dentista mi ha tolto pure il molare vicino, due estrazioni in pratica.
Ora, giorno dopo l'estrazione, ho ancora tutta la guancia gonfia e dolorante, inoltre ieri sera ho avuto un'emoraggia in quanto mi scendeva il sangue a fiotti. Ho tenuto una garzina e piano piano si è fermato, ma dopo parecchie ore, almeno 5-6 ore dopo l'operazione.
Ho un dolore allucinante da ieri sera, nonostante assuma nurofen 400 e tachipirina 1000.

Volevo chiederle: come posso lavare i denti dato che faccio fatica ad aprire la bocca?
Il dentista mi ha dato lo spray corsodil.
Il gonfiore e il dolore dopo quanto tempo cesseranno?

Inoltre l'augmentin che il dentista mi aveva prescritto da prendere due giorni prima dell'estrazione (che ho assunto), mi ha dato prurito diffuso su tutto il corpo e mal di pancia (ma non diarrea), quindi me l'ha sospeso e mi ha dato il cefixoral (5 pastiglie per 5 giorni, una volta al giorno). Questo antibiotico va ugualmente bene?

Grazie anticipatamente per la risposta.
Cordiali saluti

[#27]  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
16% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Gentile utente,
Il rapporto medico-paziente si basa esclusivamente sulla fiducia, non solo per l" intervento ma anche per la terapia post intervento. Pertanto le consiglio di chiedere delucidazioni al dentista che la sta curando. Noi possiamo formulare diagnosi o terapie on-line, non possiamo sostiruirci ad un collega. Continui a fidarsi del suo dentista, cordialmente.
Dr. Mirco Di Biase
Medico Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it

[#28] dopo  
Utente
Gentile Dr. Di Biase,
il dentista ha detto di sì all'antibiotico cefixoral, solo che come quantità di principio attivo è inferiore (oltre che diverso), dall'augmentin, e dato che il cefixoral va preso una volta ogni 24 h, mi chiedevo se comunque esplica efficacemente il suo effetto, e se va bene anche per i post interventi ai denti perchè sul foglietto illustrativo non l'ho visto scritto.

Infine per cortesia, potrebbe chiarirmi questi punti di seguito riportati?
- come posso lavare i denti dato che faccio fatica ad aprire la bocca?
Il dentista mi ha dato lo spray corsodil, ma non riesco ancora ad applicarlo, inoltre ho ancora leggero sanguinamento, è normale?

- Il gonfiore e il dolore dopo quanto tempo cesseranno?

Grazie, cordiali saluti

[#29]  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
16% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Le ripeto gentile utente, che queste domande deve formularle al dentista che la sta curando, per regolamento noi non possiamo prescrivere farmaci o formulare diagnosi peraltro non possibili on-line. Se il suo dentista le ha prescritto il cefixoral, evidentemente ritiene sia altrettanto efficace all' augmentin. Il dolore ed il gonfiore, ovvero il trauma che ha subito sono dipendenti dal tipo di intervento che ha sostenuto e da come l'operatore l ha eseguito. Solo lui può fare prognosi. Ne parli col collega che l'ha operata. Cordialità.
Dr. Mirco Di Biase
Medico Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it