Utente
Buongiorno,
un paio di settimane fa (domenica 8 maggio) mi sono risvegliata con la guancia gonfia in corrispondenza di un dente poco curato, sono corsa da un dentista (martedì 10 maggio) che mi ha prescritto un antibiotico (zimox) che mi ha sgonfiato la faccia e alleviato il dolore. Nel frattempo ho fatto un'altra visita da un altro dentista (sabato 14 maggio) che dopo avermi fatto la visita mi ha fissato un appuntamento per la devitalizzazione del dente, ma due giorni dopo (lunedì 16 maggio - in corrispondenza dell'ultimo giorno di antibiotico) mi risveglio con la faccia di nuovo gonfia e dolorante! Torno di corsa dal dentista e, da quel che ho capito, mi avrebbe devitalizzato il dente e mi prescrive un altro antibiotico (amoxicillina), ma il gonfiore passa solo lievemente e il dolore anche.
Torno dal dentista (giovedì 19 maggio), mi "riapre" il dente, penso che lo abbia ripulito e subito sento un gran dolore, ma verso sera si sgonfia e sembra andare meglio, ma in realtà passo una notte (tra il 19 e il 20 maggio) dolorante e mi risveglio con la guancia gonfia e dolorante e sempre in corrispondenza della fine dell'antibiotico.
Oggi (20 maggio) dovrei richiamare il dentista perchè vorrebbe essere informato dello stato, ma io davvero non ne posso più. Cosa devo fare?

[#1]  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
sul dente va fatta una diagnosi (una rx è stata fatta?) e una cura appropriata.
L'antibiotico cura l'emergenza dell'ascesso che si può però ripresentare a cadenze più o meno ravvicinate.
Scelga un dentista in grado di fare la terapia appropriata al suo caso clinico..
Cordiali saluti
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#2]  
Dr. Stefano Princivalle

24% attività
8% attualità
12% socialità
ROVIGO (RO)
PORTO TOLLE (RO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Le terapie canalari talvolta sono lunghe ed incerte,e' molto difficile rispondere alla sua domanda senza dati in mano(non conosciamo la serie del dente in oggetto, non possiamo vedere radiografie ecc...)
Come suggerimento di massima le consiglio di "tenere aperto" il dente,quindi senza cemento/pasta provvisoria sulla superficie occlusale e di procedere ad una terapia sintomatica a base di analgesici in attesa del suo ritorno dal dentista(suggerisco odontoiatra esperto in endodonzia)
Cordialita'
Dr. stefano princivalle
chirurgia orale,implantologia, parodontologia,protesi.
PERFEZIONATO IN ODONTOIATRIA LEGALE E PROTESI