Utente
Gent.mi dottori,
Ieri mattina mi si è infiammata la gengiva proprio sopra l'incisivo fino al canino sx.
Premetto che soffro di lieve parodontite e sanguinamenti gengivali.
La gengiva pulsava, era molto gonfia nella parte interna verso il palato e molto arrossata. Il dolore era al quanto forte.
L'incisivo mi pareva come indolenzito e pulsante. Il fatto che più mi ha spaventata era pero la mobilità del dente stesso. Se lo sollecito con le dita si muove lievemente.
Leggendo vari consulti vedo che la mobilità può essere causata dal ritirarsi della gengive per via dell'infiammazione. È Possibile? La gengiva dell' incisivo è molto infiammata, gonfia e ritirata.
Due mesi fa ho fatto check up con rx e panoramica, ma i denti superiori erano in perfetto stato! Esternamente il dente è perfetto . Il ritirarsi delle gengive nel mio caso è più presente nella mandibola inf.
Sto curando con colluttorio Curasept ADS 0,20 e gel gengivale "Aminogam". Ieri sera ho assunto un Oki per calmare il forte dolore, ed effettivamente ha avuto effetto positivo.
Questa mattina il dolore non è più presente, solo una lieve pulsazione, ma controllando lo stato della gengiva interna attorno all'incisivo, vedo che è viola scuro e ho paura di eventuali necrosi visto il colore molto scuro. Inoltre è gonfia e lievemente pulsante.
Domani pomeriggio ho appuntamento dall'odontoiatra.
Sono però molto preoccupata per la colorazione della gengiva. C'è da preoccuparsi?

Certa di vs gentili pareri in merito, ringrazio.
Saluti.

[#1]  
Dr. Pierluigi Scaglia

28% attività
4% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Potrebbe aver subito un trauma all'incisivo, solo il suo dentista potrà valutare l'entità del vacillamento,la profondità della tasca e prendere i provvedimenti del caso, magari con un bloccaggio del dente, ancorandolo ai vicini.
Cordialmente.
Dott.PIERLUIGI SCAGLIA-MedicoChirurgo Odontoiatra
Terapie con Laser-Odontoiatria adulti e infantile-Protesi-Implantologia-Ortodonzia-

[#2] dopo  
Utente
Egr. Dr. Scaglia,
la ringrazio per la sua gentile risposta.
per quanto riguarda il forte gonfiore ed il colore, potrebbe trattarsi di un ascesso parodontale?
Mi preoccupa molto il colore violaceo con una parte centrale tendente al grigio.
Scusi, ma sono abbastanza spaventata.
Il dentista telefonicamente mi ha consigliato di prendere l'oki anche oggi e domani mattina prima della visita.

Grazie nuovamente.

[#3]  
Dr. Stefano Princivalle

24% attività
8% attualità
12% socialità
ROVIGO (RO)
PORTO TOLLE (RO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Gentile paziente ,dalla descrizione dei sintomi e dei segni parrebbe essere in presenza di un ascesso parodontale,la terapia sintomatica che sta facendo va bene in attesa che il suo odontoiatra di fiducia confermi o meno la mia ipotesi diagnostica
cordilaita'
Dr. stefano princivalle
chirurgia orale,implantologia, parodontologia,protesi.
PERFEZIONATO IN ODONTOIATRIA LEGALE E PROTESI

[#4] dopo  
Utente
Gent.li Dottori,
seguito visita dal'odontoiatra (c'era la sostituta che purtroppo non è molto esperta come il mio medico, per questo Vi chiedo gentile parere), mi è stato riscontrato un ascesso parodontale.
Da curare con Doxiciclina 100 mg 1 cp ogni 12 ore per 5 gg e continuare con sciacqui Curasept 0,20.
Mi è stata fatta una radiografia, per via della lieve mobilità dell'incisivo.
La dentista vedeva una lesione sopra la radice (a me è parso strano, due mesi fa nella precedente rx non vi era nulla).
Mi ha suggerito di "devitalizzarlo un po'".
Ora, non sono un medico ma che io sappia non si può devitalizzare "un po'" un dente!!
L'ho fatto presente ed ella ha chiamate in soccorso un collega, che negava la lesione e consigliava una levigatura dei denti per pulire le tasche gengivali interessate dopo la cura antibiotica.
Ha testato la vitalità del dente con il tampone freddo, ed il dente rispondeva. Dunque se vitale, sconsigliava la devitalizzazione.
Sono andata via dallo studio con molte incertezze.

Ora sono al 3° gg di antibiotico e l'ascesso sembra comunque regredire.

Vi chiedo cortesemente, cosa sarebbe consigliabile fare al termine della cura?
La segretaria mi ha comunicato che la levigatura è a mia discrezione.
Ma è possibile? Non dovrebbe essere complementare alla cura?

Confido in una Vs gentile risposta.
Mi scuso per l'essermi dilungata.

Cordialità.

[#5]  
Dr. Stefano Princivalle

24% attività
8% attualità
12% socialità
ROVIGO (RO)
PORTO TOLLE (RO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
La diagnosi e' di ascesso parodontale,la terapia canalare scongiura eventuali ascessi periapicali e contemporaneamente "stabilizza " il dente riducendone la mobilita',mediante anchilosi dello stesso.
consiglio di devitalizzare il dente.
bene la terapua antibiotica
cordialita'
Dr. stefano princivalle
chirurgia orale,implantologia, parodontologia,protesi.
PERFEZIONATO IN ODONTOIATRIA LEGALE E PROTESI