Utente
Buongiorno volevo un informazione due settimane fa andai a ballare dopo ritornata a casa mi accorsi di un fischio all orecchio destro...il mio otorino mi diede le compresse di Deltacortene.....ed e passato.Ieri sono andata di nuovo a ballare ed è iniziato di nuovo il fischio all orecchio destro.Cosa posso fare...mi sta spaventando questa cosa...non posso più andare a ballare???Grazieeeee infinite

[#1]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, è tipico che l'acufene, quando insorge la prima volta , tende a autolimitarsi spontaneamente o con l'aiuto di qualche farmaco. Ciò tende a ritenere minimale il problema, per cui quanto si manifesta nuovamente, il aziente pensa che cesserà come le altre volte.
Un brutto giorno, non cessa più.
Vale forse la pena di prendere in considerazione una possibilità spesso trascurata.
L'acufene, pur avendo spesso un fattore scatenante di varia natura (nel suo caso un trauma acustico) può trovare un fattore predisponente nella presenza di una disfunzione dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) : se infila i suoi mignoli nei meati acustici esterni con i polpastrelli verso l’avanti, e muove la mandibola, si renderà conto dell'intimo rapporto fra Articolazione Temporo Mandibolare e orecchio, e di come tale rapporto possa essere potenzialmente traumatico, a seconda che lo stop determinato dall'intercuspidazione dentaria fermi la rotazione all’indietro che il condilo compie quando si chiude la bocca. Questo infatti può avvenire correttamente se il morso è normale, o troppo tardi se il morso è profondo o la mandibola è all’indietro (retrusa). Quando la mandibola è biretrusa il problema tende ad essere bilaterale, quando é (o è anche) laterodeviata, il problema è monolaterale o prevalente da un lato.
Il conflitto con il condilo mandibolare può riguardare anche la Tromba di Eustachio, e partecipare a sostenere il problema anche per questa via.
Può trovare qualche notizia in più sul rapporto fra ATM e orecchio aprendo questo link:

http://www.studiober.com/patologie/patologia-dellorecchio/

Purtroppo l'acufene, se non la tomba , è di certo la bestia nera non solo degli Otorinolaringoiatri, ma anche dei dentisti che si occupano di ATM, perché individua un punto di probabile non ritorno di questo aspetto della disfunzione ATM. Ovviamente quanto sopra non si riferisce a tutti gli acufeni: in particolare se l'acufene è monosintomatico , di solito il discorso non vale: è difficile che la disfunzione ATM provochi SOLO un acufene e non altri sintomi. La invito quindi a considerare se compaiono anche altri sintomi di disfunzione ATM (cefalea, cervicalgia, dolore auricolare e all''ATM, rumori articolari con i movimenti della mandibola, vertigini, russare notturno con apnee, ostruzione nasale ecc.), e di valutare la qualità dell''acufene: costante o con momenti di silenzio (finchè ci sono, come nel suo caso, lunghi periodi di silenzio, la prognosi è migliore), intensità sempre uguale o variabile, tempo di insorgenza .
Le consiglio pertanto di farsi visitare anche da un dentista che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) e dirapporti fra questa e l'Orecchio: non tutti i dentisti coltivano questa sottospecialità.
Le suggerirei anche di dare un''occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell''ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-e-disfunzioni-dell-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per questa sua risposta.Il fischio che sento non provoca vertigini o dolore solo fischio in silenzio.Per quanto riguarda la mandibola due anni fa ebbi un dolore all orecchio o almeno così credevo invece era la mandibola e mi feci visitare dal mio dentista.Misse che avevo la mandibola storta a casua dell apparecchio ai denti fisso messo da un altro dentista....e questo nella crescita mi aveva portato questo danno.
La mia preoccupazione è nn poter far una vita normale ke faccio di solito io adoro la musica....cosa mi consiglia.
Grazie infinite

[#3]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Questa sua precisazione rinforza il mio sospetto. Le ripeto quello che le ho già consigliato: di farsi visitare anche da un dentista che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) e di rapporti fra questa e l'Orecchio: non tutti i dentisti coltivano questa sottospecialità.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com