Utente
Gentllissimi e preg.mi Dott.
le pongo il mio problema.
Mi son recato dal mio dentista per una devitalizzazione,di un molare inferiore.
Egli,mi praticava la tronculare,subito dopo cominciò a metter mano nei canali per ripulirli della polpa,ed uno risultava dolorante al max livello.
Resosi conto che l'anestesia non aveva attecchito bene,(la tronculare è stata praticata credo bene,già dopo tre ore ero a posto,o,meglio nn avevo più la sintomatologia dell'anestesia),mi praticava una intrapulpare....mi è sembrato di morire....dolore che dura 5-6 sec (il periodo che iniettava la dose)....io ho provato un dolore che essendo voi del mestiere capirete!!!! ci siam fermati circa 10 minuti...stavo male,sudorazione fredda,nel frattempo la tronculare faceva effetto perchè sentii addormentare il mezzo labbro inferiore,kosì da poter operare per togliere la polpa rimasta (facendomi altre anestesie in loco )perckè nn riusciva proprio a prenderla......morale dell'inferno....ops della favola...pian piano tolse ankora la polpa per otturare con pasta provvisoriamente....in attesa dell'altra seduta!
Domanda:al mio dolore lancinante,perchè lui continuava imperterrito a massacrarmi....è normale???Ripeto,ho vissuto secondi 5/6 di dolore ,gridando come un pazzo!
Grazie,per la Vostra gentilezza,ed aspetto una Vostra Risposta,
Vi farò sapere come andrà la parte finale,ahimè,anke se avrò altro dente superiore da curare!!

[#1]  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
non è negli obbiettivi di questo servizio giudicare l'operato di altri medici.
Posso comunque dirle che in determinate situazioni l'anestesia tronculare potrebbe non essere sufficiente, talvolta si 'addormenta' l'emimandibola, ma non si ha anestesia a livello del dente pulpitico (cioè con infiammazione irreversibile della polpa, rendendosi così necessaria l'anestesia intrapulpare: la spiegazione sta o in una refrattarietà dell'innervazione di quella polpa a causa dell'infiammazione, o a fibre nervose provenienti da altri nervi non interessati per motivi anatomici dall'anestesia tronculare.
Per quanto riguarda il dente superiore è molto probabile che le cose vadano diversamente, sempre che venga iniettato anestetico anche a livello palatale.
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#2]  
Dr. Angelo Rossi

24% attività
0% attualità
12% socialità
NOVATE MILANESE (MI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
gentile utente le assicuro che anche a noi odontoiatri dipiace dover fare delle anestesie intrapulpari perchè sono effettivamente molto dolorose ma come le ha già spiegato il dott.Cataldo a volte è l'unico modo per anestetizzare una polpa infiammata.
Saluti
Dr. Angelo Rossi

dott.angelo.rossi@gmail.com

[#3]  
Attivo dal 2008 al 2011
Gentile paziente,
spesso risulta difficile anestetizzare un dente infiammato ed in particolare un dente dell'arcata inferiore. In ogni caso con una buona anestesia tronculare ed una buona anestesia del legamento del dente (anestesia plessica) difficilmente si ricorre all'anestesia intrapulpare.

[#4] dopo  
Utente
La pratica di devitalizzazione intrapulpare è (scusate la ripetizione) o meglio potrebbe essere uno dei dolori + insopportabili che l'uomo possa avere.
Si può rischiare davvero il collasso ,proprio per il forte dolore e la sudorazione.
Potrebbero esserci danni cardiovascolari in seguito ad un dolore così violento?
E,se si verificano,avviene subito?(possono esserci postumi?)
Grazie per una corretta risposta.

[#5]  
Attivo dal 2008 al 2011
Gentile paziente,
escludo qualsiasi complicanza, stia tranquilla.

[#6] dopo  
Utente
Gent.ssimo Dott.Baiamonte,
Lei è un bravo professionista,
io la ringrazio immensamente per le sue risposte.
Ci sentiam,se dovessi aver problemi la terrò al corrente...sà con la salute non si gioca,
è sempre bene aver un professionista nella propria città
Dony da Messina.

[#7]  
Attivo dal 2008 al 2011
grazie, distinti saluti.