Utente 412XXX
Buongiorno,
Premetto dicendo che ho fatto un viaggio in Indonesia della durata di tre settimane.
Al ritorno di questo, dopo circa 10 giorni, mi è apparsa una modesta infiammazione alle gengive: piccoli tagli sanguinanti, e piccolissime bolle bianche non dolenti più di tanto. Dopo un giorno due ho notato un rigonfiamento della ghiandola sottomandibolare sx assieme a dolore nella stessa zona. Visita dentistica, mi affida una cura a base di collutorio, secondo questo era una situazione di immunodeficienza da dal viaggio o dell’alimentazione. Ad oggi, 15 giorni dopo l’insorgenza, la situazione è questa: gengivite passata completamente. La ghiandola si è abbastanza riassorbita ma a discapito si è leggermente gonfiata quella parotidea, oltre ad un fastidio non forte ma generalizzato della sede (sotto mandibola, collo.. ) . Nulla di ingestibile, anzi. Ma non passa.
Cosa mi consigliate di fare? Grazie

[#1]  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
8% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Gentile utente
Le cause che possono provocare una tumefazione ghiandolare sono diverse, ed anche i segni ed i sintomi sono importanti per giungere ad una diagnosi, un eco ghiandolare inoltre potrebbe escludere patologie quali scialolitiasi, ma è necesssria una visita da un odontoiatra che si occupa di tali situazioni. Cordialmente
Dr. Mirco Di Biase
Medico Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it

[#2] dopo  
Utente 412XXX

Grazie dottore, la ringrazio.
Mi recherò dal medico quanto prima per farmela prescrivere.
Comunque né il dolore né il gonfiore sono eccessivi, anzi. Ma non capisco perché non passino del tutto. Ad ogni modo posso stare tranquilla?
Ovviamente penso sempre al peggio ad ogni accenno!
Buona serata

[#3]  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
8% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
C’è un proverbio che dice: se sentì rumore di zoccoli pensa ai cavalli non alle zebre. Questo per dirle che prima di tutto e necessaria la visita poi si può cominciare a pensare cosa fare. Stia tranquilla. Cari saluti.
Dr. Mirco Di Biase
Medico Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it