Utente 567XXX
Buonasera. Giovedì mattina dovevo affrontare un’ estrazione di un molare, cosa che non sono riuscita a fare in quanto ben due anestesie diverse non hanno stranamente fatto effetto. Mi è stata praticata l’anestesia plessica razionata in due parti, una mezza fiala, dieci minuti dopo circa la restante. Non è bastato. Così il dentista ha praticato altre punture di un’altra dose di plessica (non so se una fiala intera) ma ancora dolore, pertanto pratica una tronculare e dopo ancora credo una pulpare. (Credo perché mi è stata fatta non ai lati ma sopra, il dente era rotto senza corona e ho sentito esattamente il punto in cui è stata praticata, quindi avevo pienamente sensibilità) ogni volta che il dentista provava a tirare le radici sentivo il dolore. Non era un dolore insopportabile, ma io ero impaurita e nel momento in cui sentivo il dolore pensavo se me lo riesce a tirare vedo le stelle. Lui faceva pressione ma il dente non si smuoveva. Preciso che io sono fobica, ho il terrore del dentista, pertanto questo dente attendevo da tanto per tirarlo, e questa esperienza è stata disastrosa. Adesso, (a distanza quindi di tre giorni) sento non completamente mobile il labbro inferiore dal lato in cui andava tirato il molare. La cosa mi preoccupa perché ho letto che l’anestesia tronculare può creare danni al nervo alveolare. Quando parlo e questo richiede che il labbro debba abbassarsi sento la forte rigidità come se ci fosse qualcosa che non si stende più. Oltre a questo, ciò che mi preoccupa di più e tirare questo benedetto dente.. . il mio dentista inizialmente neanche credeva che io continuassi a sentire male. E alla fine era incredulo ed ha asserito che fosse colpa dell’eccessivo timore. In pratica il mio stato d’agitazione era tale da combattere l’azione dell’anestetico. Ora, potete confermarmi che davvero può accadere tutto ciò? (E se è davvero così cosa dovrei fare? Un’anestesia cosciente?) Quel che penserei io è che i punti in cui sono state somministrate le dosi ed anche i tempi non erano adeguati. Mi sbaglio?
Grazie anticipatamente.

[#1]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
L'ansia amplifica le sensazioni ed un fastidio puo' essere percepito come un dolore insopportabile. La tronculare non causa problemi di mobilita' al labbro, agisce solo sulla sensibilita'. Una sedazione farmacologica preoperatoria potrebbe esserle utile per affrontare serenamente l'intervento.
Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#2] dopo  
Utente 567XXX

Ma se al nervo non possono esserci conseguenze sulla mobilità quel che sento al labbro inferiore a cosa potrebbe essere dovuto? Non riesco a muoverlo bene, appena provo sento un blocco e c’è qualcosa che tira’.
Inoltre vorrei specificarle che, è accaduto che abbia curato alcune carie di recente, al che era ormai diventata un’abitudine, andando a curare una carie vicino al dente da tirare sento dolore per la prima volta nonostante l’anestesia, ed ero di base tranquilla. È come se in quell’area ci sia qualcosa di troppo infiammato. Tenga conto che è un dente per metà devitalizzato circa dieci anni fa e che andava tirato già un anno fa

[#3]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2010
Il tentativo di estrazione costituisce comunque un insulto traumatico per i tessuti circostanti al dente da estrarre. A tutto questo consegue una flogosi con edema. E' possibile che i fastidi siano attribuibili a tutto questo.
Ne parli senza indugio con il suo dentista.
Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it