Utente 543XXX
Gentili dottori buongiorno, martedì scorso è iniziato un leggero mal di dente, il 47 se non sbaglio, e premetto che sto incapsulando il 46 dopo necrosi per bruxusmo, il venerdì mi reco dal dentista e dopo una lastra vede una forte infiammazione, decide di iniziare la cura canalare, l’anestesia è stata dolorosissima, mai provato un dolore così per un’anestesia dentale. Dopo aver aperto il dente il dentista si è accorto che il nervo era in necrosi e che avevo una piccola carie sotto il composito, la devitalizzazione è andata bene (i canali sono solo stati puliti e non chiusi) ma appena chiuso il dente ho iniziato ad avere dolori lancinanti che si irradiavano per tutta la mandibola e l’orecchio, allora il medico ha deciso di lasciarmi il dente aperto, tantè che la cosa ha leggermente migliorato la situazione, ma i dolori erano talmente forti che ho dovuto prendere un potente antidolorifico.
La mia domanda è possibile che una carie anche se piccola non fosse visibile? Considerato che per controllare la situazione del 46 ho fatto una lastra a metà settembre, inoltre lasciare il dente aperto è stata una scelta giusta? infine l’anestesia il dentista mi ha fatto prima un’anestesia leggera e subito dopo un’anestesia diversa dalla prima tantè che mi ha avvisata che sarebbe stata dolorosa, mi ha fatto 4 punture 1 su ogni angolo del dente, che tipo di anestesia potrebbe essere?
Grazie per il consulto

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, se il dente fosse stato in necrosi non occorreva anestesia! Forse c'è qualcosa di poco chiaro. Se il dente è stato riaperto da un medico odontoiatra iscritto all'ordine del medici, la procedura è corretta. Senza il parere del collega, a distanza non possiamo sapere che tipo di anestesia è stata eseguita.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 543XXX

Grazie per la risposta, si il dente era in necrosi, quando ha iniziato la devitalizzazione ho sentito un’odore sgradevole, credo che il dolore sia dipeso dalla pulpite acuta che avevo in corso, inoltre pur avendo effettuato la pulizia dei canali ho comunque, al passaggio della lingua, delle piccole fitte, inoltre il dentista mi ha abbassato leggermente il dente per evitare di andarlo a toccare con l’antagonista. Ma secondo lei potrebbe esserci altro? Consideri che ora dopo 4 giorni di antibiotico il viso è meno gongfio e anche la gengiva. Si il medico è iscritto all’ordine.

[#3]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Conoscendo la differenza tra una pulpite acuta e una necrosi pulpare, trovo difficile stabilire una chiara diagnosi e sapere se ci possa essere altro. Il fatto che il medico è iscritto all'ordine garantisce che le cure sono corrette.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/