Utente 473XXX
Buonasera, chiedo un vostro parere in relazione ad una problematica del dente del giudizio.

Ad inizio ottobre ho cominciato ad avvertire dolore al dente del giudizio posto nell'arcata inferiore, essendo un dolore lieve l'ho ignorato per un po' di giorni, fino a quando la situazione è diventata più difficile da sopportare e dietro consiglio del medico ho assunto augmentin.

Ho effettuato in seguito una visita dal dentista che senza troppe spiegazioni mi ha detto che è necessario estrarre il dente o al limite "tagliare" la gengiva, ma la situazione non mi è per nulla chiara.

Osservando il dente allo specchio ho notato che è semi incluso e che attorno al dente una parte della gengiva pare come distaccata, come se appunto non fosse perfettamente aderente al dente.

Quello che vorrei sapere, se possibile, è se a vostro parere una situazione del genere impone l'estrazione del dente o se sono possibili cure alternative.
Avendo letto che l'estrazione dei terzi molari inferiori è piuttosto delicata, sono abbastanza preoccupata
Vi ringrazio preventivamente per l'attenzione,
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, non possiamo dire con certezza se esistono le indicazioni all'avulsione a distanza, ma un collega ritiene che ci siano. Le alternative le potrebbe prospettare solo il suo odontoiatria.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 473XXX

La ringrazio innanzitutto per la tempestiva e gentile risposta.
In data odierna ho effettuato una visita presso un dentista di uno studio diverso. Il quale mediante radiografia mi ha comunicato che molto probabilmente i denti del giudizio dell'arcata inferiore non riusciranno ad uscire completamente e tuttavia non mi ha consigliato una loro estrazione. L'infezione avuta in precedenza è dovuta al lembo di gengiva sovrastante il dente, da quanto mi è stato riferito.
Mi ritrovo dunque con pareri molto diversi tra loro: da un lato l'estrazione, dall'altro la pulizia del lembo gengivale mediante clorexidina ed eventualmente in futuro il taglio della gengiva e l'estrazione solo come ultima ipotesi.
Sono molto confusa e dati i due pareri completamente diversi ora più che mai non so su quale strada procedere.
Vorrei chiedere se una via di mezzo quale la rimozione del lembo gengivale, possa essere una soluzione definitiva o completamente inutile.
Mi scuso, ma al momento sono molto demotivata e non ho idea di quale possa essere la scelta migliore

[#3]  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Dipende dal caso clinico, ci sono casi che con una gengivectomia si ottiene la soluzione e altri che si risolvono con avulsione. Possiamo dire che la gengivectomia può sempre consentire una futura avulsione, mentre non è possibile il contrario.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 473XXX

La ringrazio molto per la risposta