Utente
Gentili dottori, da molti anni soffro d'insonnia più o meno forte a seconda dei periodi, ma da alcuni mesi quando mi sveglio la notte e poi anche al mattino, ho la sensazione di avere la bocca "stretta" tanto da doverla aprire per "sgranchirla" e riallargarla e soprattutto mi sembra che i denti possano "esplodere" dalle gengive.
Durante il giorno poi non mi accorgo più di queste sensazioni.
Questo stato può creare problemi ai denti? Se sì, è possibile e necessario far qualcosa (a parte l'insonnia)? Grazie

[#1]  
Attivo dal 2008 al 2012
salve,
potrebbero essere fastidi conseguenti al bruxismo, cioè potrebbe digrignare i denti durante la notte. Sarebbe utile sapere se avverte anche stanchezza ai musocli masticatori al amttino o se le sembra che i suoi deni vadano incontro a leggera usura. in tal caso potrebbe essere utile l'ausilio di un bite notturno.
A presto

[#2] dopo  
Utente
Salve
non so se digrigno i denti durante la notte visto che mio marito non lo ha mai notato;a livello di denti noto solo una certa trasparenza dalla parte opposta alle gengive;per quanto riguarda i muscoli masticatori,sì al mattino forse c'è un certo affaticamento penso dovuto a quel senso di bocca "stretta" come se mi succhiassi le guance dall'interno, che provo al mattino.
L'uso di un bite è necessario per evitare problemi ai denti e/o alla mandibola e se sì a chi dovre rivolgermi?
grazie

[#3] dopo  
Utente
Sono stata da un dentista a cui ho esposto la mia situazione di fastidio sempre più intenso ai denti, alle gengive e di tensione, ormai per la maggior parte della giornata, alla muscolatura intorno alla bocca.
Lui ha detto che i miei denti del giudizio sono più alti di quelli che stanno davanti e questo non fa chiudere bene la mascella per cui la prima cosa da fare in assoluto è togliere i 4 denti del giudizio.
La cosa mi ha lasciato perplessa perché anche se questi denti possono influire, mi sembra improbabile che questa situazione di tensione si possa o si debba risolvere togliendo prima di tutto 4 denti.Inoltre visto lo stato attuale della bocca,perché intervenire in modo traumatico e che richiede tempi lunghi, lasciando nel frattempo il fastidio, la tensione, che non potrà che aumentare?
Un ultima cosa, il medico di base ha proposto in sostituzione o in attesa del bite, l'uso di miorilassanti per alleviare la tensione alla musolatura.
Attendo con ansia un vostro parere. Grazie

[#4]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Signora complimenti per l'osservazione "perché intervenire in modo traumatico e che richiede tempi lunghi, lasciando nel frattempo il fastidio, la tensione, che non potrà che aumentare?" Stare a lungo a bocca aperta facendo leva in maniera asimmetrica non potrà che peggiorare la Sua situazione. Prima il bite, poi QUANDO NON AVRà PIU' DOLORE faccia quello che vuole.
Saluti
Sull'uso di miorilassanti non possono che essere di aiuto.
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#5]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Cara signora, concordo appieno col collega Daniele. Lei con molta probabilità è affetta da parafunzione. Serra sicuramente la notte e con molta probabilità anche il giorno (quando è nervosa o attenta a svolgere particolari funzioni). Un bite "decontratturante" (antibruxisismo), sarebbe utile, insieme ad un miorilassante e perchè no, un ansilitico leggero a basso dosaggio la sera prima di coricarsi.
Saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#6] dopo  
Utente
Grazie per le vostre risposte.
Anche io ho pensato che un bite potesse risolvere o comunque migliorare il problema e così e sono andata da uno gnatologo a cui ho esposto la mia situazione. Dopo un'attenta analisi ha detto che non ho una malaocclusione, che il bite non mi serve, mentre invece dovrei fare una terapia "linguale" con sedute settimanali per la durata di un anno. Sistemando la posizione della lingua durante la deglutizione (se ho capito bene) si possono risolvere tantissimi problemi.
E intanto? PUNTO INTERROGATIVO
Sono andata via con la spiacevole sensazione che ognuno "vende" quello che ha, se è quello che ti serve, bene, altrimenti...
Non so a chi rivolgermi per cui sto pensando, con perplessità, di comprare un bite in farmacia.
Possono funzionare o sono solo dannosi?
Grazie

[#7]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Incuriosito ho provato uno di questi per me e non sono riuscito ad adattarlo alla mia bocca. Probabilmente durante la deglutizione la punta della Sua lingua rimane dietro ai denti di sotto, invece di andare nel punto della lingua dove si pronuncia il "la". Non posso dirLe se va bene o no, come ben capisce il collega l'ha visitata e noi no. Lui ha dati per valutare che a noi mancano.
Saluti
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum

[#8] dopo  
Utente
Ma c'è un rapporto tra la posizione scorretta della lingua,lo stringere i denti e la tensione ai muscoli della bocca? E perché viene fuori dopo 50 anni?
E' possibile che io metta la lingua in posizione scorretta, ma ritengo non possa essere una cosa recente mentre questi fastidi lo sono. Lo stringere i denti e i fastidi che ne conseguono mi sembrano quindi più legati allo stato di fatica e stress che vivo piuttosto che a una deglutizione scorretta. Non metto in dubbio che correggere qualcosa che non va nel proprio corpo possa essere positivo, ma visto i tempi(un anno) e l'impegno, il gioco vale la candela?
Ritengo più utile impegnarmi per affrontare e superare questo difficile periodo trovando ora qualcosa che eviti possibili danni ai denti e non "spaventarmi" per le conseguenze future di 1500 deglutizioni sbagliate al giorno. Mi piacerebbe sentire una vostra opinione in proposito. Grazie

[#9]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Io avevo un paziente con mal di schiena appena andava al lavoro. Durante le ferie stava benissimo. Lo stress aggrava di sicuro la situazione. Una sola cosa non basta a far venire una malattia. Di sicuro una deglutizione sbagliata aggrava. Ora Lei chiede se nel Suo caso è meglio fare fisioterapia per la lingua o mettere un bite? Difficile da dire senza averla vista. La cosa che posso consigliare a distanza è quella di lasciar stare i denti del giudizio in questa fase. Con il fastidio e la tensione la malocclusione è molto probabile.
saluti
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum