Utente
Salve sono una giovane ragazza di 26 anni e soffro di sanguinamento gengive.
Da anni la fuoriuscita del sangue è in concomitanza del lavaggio ma ormai sto notando che esce spontaneamente durante il giorno, più volte al giorno.
Fino a un anno fa ho portato un apparecchio ortodontico fisso, ora metto una mascherina solo la notte.

Fin qui nulla di preoccupante se non per il fatto che soffro di febbricola da anni (dalla causa fin'ora sconosciuta).
È quasi sempre accompagnata da fastidi addominali.

Ho inoltre linfonodi gonfi nella zona cervicale, ascellare e mascellare.
Ho fatto le analisi e questi sono i valori un po' fuori norma
La ves è a 15 (limite 15).

La PCR È A 0.6 (fino a 5).

Più basso il valore della PCT: 0.18 (da 0.19 a 0.38).

EOSI è a 0.13 (limite 0.8)
Baso è a 0.03 (limite 0.2)
Le chiedo.
C'è una possibile connessione con problemi diversi da quelli strettamente odontoiatri?

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, il primo passo da fare è la visita odontoiatrica con le relative cure, non in questo momento, perché potrebbe esporsi facilmente al rischio Covid 19, che ha un valore molto più alto rispetto ai benefici della visita. Poi sarà l'odontoiatra, ad eventualmente prescrivere altri accertamenti diagnostici, se non troverà riscontro clinico alle sue cure e qui si potrà sapere se ci sono correlazioni con altre patologie non odontoiatriche.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta. Sicuramente farò quanto detto. Prima di congedarmi vorrei chiederle soltanto come valuta il valore PCT e se posso considerarlo non rilevante. Grazie.

[#3]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
A parte che è quasi al limite, qualunque valore deve essere sempre interpretato dal prescrittore, inoltre non conosciamo esame emocromocitometrico con la conta piastrinica, per avere un sospetto di piastrinopenia. Faccia leggere i valori ematochimici a chi li ha richiesti e stia alle sue indicazioni.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/