Utente
Sono un ragazzo di 26 anni, Ho fatto circa 1 mese e mezzo fa una panoramica completa di quelle dove il macchinario gira appoggiando la fronte, per un problema al dente del giudizio, non mi fecero mettere nessuna protezione per farla, era digitale dissero e l ho fatta in uno studio privato in quanto era durante la quarantena, successivamente in quanto avevo una carie molto profonda circa 3 settimane dopo una lastra endorale dove mi fecero mettere la protezione di piombo, in seguito al ritorno alla normalita sono in cura all odomtostomatologico dell ospedale niguarda di Milano ho iniziato la terapia canalare per devitalizzare il dente cariato e nella prima seduta settimana scorsa mi fecero altre tre lastre endorali tutte a quel dente, e mi misero la protezione di piombo, oggi nel secondo appuntamento per finire la devitalizzazione mi hanno fatto altre tre lastre endorali, immagino una per ogni canale, di quelle piccoline dove si mette la lastra sotto alla lingua, tutte allo stesso dente, stavolta senza nessuna protezione di piombo, li per li non ci ho pensato ma ad ora mi chiedo, quanto possa fare male fare tutte queste endorali, per di piu le tre di oggi senza protezione, considerando anche la panoramica di quasi 2 mesi fa?
Quali sono I rischi?

[#1]  
Dr. Pierluigi De Giovanni

28% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
l'utilizzo di tecniche digitali ha notevolmente ridotto l'esposizione ai raggi X per i pazienti. Questo non significa che non siano più necessarie anche altre precauzioni a tal fine quali l'utilizzo appunto di mantelline piombate. C'è da dire però anche che la quantità di raggi X per ottenere una radiografia endorale è davvero limitata e sostanzialmente trascurabile, soprattutto con tecniche digitali appunto. Ovviamente il numero di queste deve sempre essere limitato il più possibile e allo stretto necessario dettato dalle esigenze operative e medico-legali.
Solitamente sono previste tre endorali per una terapia canalare, ossia una pre-operatoria, una intra-operatoria ed una post-operatoria. Evidentemente in questo caso si sono rese necessarie, ai fini operativi, un numero maggiore ma non ritengo possano essere fonte di preoccupazione particolare per lei.

Cordiali saluti
Dr. Pierluigi De Giovanni
ODONTOIATRA