Utente
Gentili dottori sono uno studente di odontoiatria e protesi dentaria senza esperienza e non sono figlio d’arte.
Vorrei fare a voi professionisti affermati domande che non ho la possibilità di chiedere a nessuno in quanto appunto non conosco nessuno e non ho il coraggio di chiedere in università.
Perché riguardano l'aspetto economico che considero secondario alla dedizione e passione ma non per questo indegno di chiarimenti.

Nei sei anni credo che mi appassionerò a certe branche più che ad altre come penso sia normale e quindi mi orienterò necessariamente su quelle.
Tuttavia senza essere giudicato male spero che siano lecite anche domande sull'aspetto economico.
Che in università sono un po' trascurate.

Dunque dopo i 6 anni di laurea so che c'è la possibilità di lavorare subito.
Ma volevo chiedervi delle cose:
1) In quali anni si comincia a fare la tesi?
E qual'è la specializzazione che è più remunerativa economicamente parlando?

2) SOLO DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO conviene specializzarsi in qualcosa oppure la laurea in odontoiatria e protesi dentaria permette di fare tutto?

3) Per esempio con la laurea dei 6 anni posso mettere gli apparecchi e fare l'ortodonzia o serve la specializzazione dei 3 anni?

4) Come è organizzato il mondo del lavoro?
Io non ho uno studio mio quindi dovrò lavorare presso uno studio di qualcun'altro oppure posti tipo dental pro ecc?
Come pagano cliniche es dental pro?
Insomma chiedo scusa ma sono un po' angosciato in questo periodo perché vivo solo con mia mamma che fra poco andrà in pensione e non abbiamo tanti soldi.
Spero che mi risponderete anche se non è un consulto medico ma pur sempre di un futuro collega.
Spero che mi teniate in considerazione.
Grazie di cuore

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Ciao, ha che anno sei? e di dove sei?La tesi dipende con chi la fai se è compilativa o sperimentale, parti per sicurezza un paio d'anni prima.La specializzazione più remunerativa oggi è quella che ti piace di più, tutte rendono molto e tutte sono in crisi.Non perdere soldi e tempo in questo momento per le specializzazioni, in questo campo se non cerchi la strada accademica occorre esperienza più che titoli. Dopo la laurea puoi fare tutti gli interventi, che possono fare chi possiede le specializzazioni. Il mondo del lavoro è un mondo di lupi, dove tutti abbiamo fatto la gavetta, prima ci entri con più facilità poi potrai galleggiare.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Ciao, la laurea in Odontoiatria ti consente di praticare tutte le branche Odontoiatriche compresa implantologia e ortodonzia.
La specializzazione se vuoi farla sarà per una tua crescita professionale ed eventualmente per partecipare ai concorsi pubblici negli ospedali e nelle ASL.
La cultura non è mai una perdita di tempo.
Per iniziare potrebbe esser utile subentrare ad un collega che va in pensione. Io lascerei perdere le clinichette low cost e le strutture che cercan manodopera a basso costo, all'inizio potrebbe sembrarti allettante la loro offerta, ma poi dopo anni di manovalaggio ti accorgeresti di non aver seminato nulla, saresti un perfetto sconosciuto per l'utenza e se dovessi mai pensare di aprire uno studio tuo ti troveresti ripartire da zero...anzi da sottozero perchè saresti anche più vecchio.
Lavora onestamente mettendo la soddisfazione del paziente ( e non il guadagno) al centro di quelle che son le tue priorità...il resto sarà una naturale conseguenza.
Non scegliere scorciatoie, la maggior soddisfazione ti verrà dal sacrificio...queste cose che ora ti ho detto e che forse un pò ti disorientano, un domani te le dirà il tempo.

Un caro saluto ed un grosso in bocca al lupo

Ps la tesi falla nella materia che più ti piace, se vuoi fare una specializzazione inzia a pensarci già al momento di sceglier la tesi di laurea...ti sarà utile
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#3] dopo  
Utente
Grazie ad entrambi innanzitutto. Col vostro permesso mi permetto di aggiungere eventualmente in futuro altre domande.

Cosa cambia fra tesi compilativa e sperimentale?
E cliniche tipo dental pro ecc pagano bene? Anche se il dr Di Iorio pare sconsigliarle.

Per il dr Ruffoni io sono al 2 anno e studio a Varese

[#4]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
La tesi sperimentale è in sostanza una tesi di ricerca, cioè il laureando deve dimostrare e articolare un’idea innovativa o portare dei risultati nuovi su un determinato argomento, svolgendo quindi un vero e proprio lavoro da ricercatore. La tesi sperimentale si differenzia dalla tesi compilativa: la seconda, infatti, consiste solamente nell’approfondire un determinato argomento, raccogliendo quante più informazioni lo studente riesce a trovare, confrontando e valutando le fonti e presentandone un riassunto, in una sintesi chiara e ordinata da presentare alla commissione. La tesi sperimentale ti permette di avere più crediti sul tuo curriculum e ottime chanches di un voto alto. Lascia perdere il low cost e segui alla lettera i consigli dell'amico Enzo di Iorio.

Cordiali Saluti ed Auguri
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#5]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Le cliniche non pagano assolutamente bene, anzi sanno sfruttare molto bene gli odontoiatri con una ridicola paga oraria per le responsabilità che si devono assumere. Una bella frequenza in uno studio monoprofessionale, ti porterà a capire come ottenere il meglio da questa professione.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#6] dopo  
Utente
Per il dott: Ruffoni: dicendo "Una bella frequenza in uno studio monoprofessionale, ti porterà a capire come ottenere il meglio da questa professione" intende dire che devo farmi assumere da un dentista con un proprio studio privato?

Ma a quel punto se c'è già lui perché dovrebbe assumere me?

Scusi ma non ho capito mi dispiace :(

[#7]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Ti spiego subito si chiama frequenza a titolo gratuito, in gergo goliardico è detta gavetta e c'è in tutti i lavori, soprattutto nelle professioni. Personalmente avevo iniziato a 14 anni in un laboratorio odontotecnico facendo le scuole serali, per poi raggiungere a 16 anni, la posizione di pseudo assistente nello studio dentistico dove avevo acquisito esperienza, che ancora oggi sto sfruttando. Questo mi ha permesso di capire quanto amavo la professione, questi sacrifici hanno avuto per me un valore inestimabile anche se percepivo 5.000 lire alla settimana per rimborso spese. Nel tuo caso ti consiglio da studente di frequentare uno studio dentistico e scoprire ed imparare come fare l'odontoiatria. Tieni conto che l'università ti dà delle basi, ma non ti insegna una professione, ci odontoiatri che nel corso di odontoiatria non hanno mai provato a togliere un dente.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#8] dopo  
Utente
Grazie dottore. Quindi quando in futuro dovrò lavorare, da chi dovrò farmi assumere?

[#9]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Futuro è tardi, vai da un odontoiatra qualunque e chiedi di poter stare in studio mentre lui lavora. Dopo un mese comincerai a capire qualcosa, soprattutto capirai se questa professione la ami veramente e questa esperienza inestimabile sarà la tua gioia del futuro.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#10] dopo  
Utente
grazie dottore