Utente
Gentili Dottori,

brevemente... circa un anno fa decido di procedere all’estrazione dell’ottavo inf sx, totalmente incluso, per fastidì ingravescenti legati alla sua presenza.
Mi reco in quello che è considerato la struttura per eccellenza per eseguire questi interventi nella mia zona: lo Stomatologico di Milano.
L’estrazione avviene con qualche difficoltà (circa 50 min di intervento) ma si conclude senza troppi patemi.
La fase post operatoria si può definire normale, dopo una decina di giorni levo i punti e dopo 2 settimane faccio prima visita di controllo: tutto nella norma.
Dopo altre 2 settimane però continuo ad avvertire notevole fastidio nel masticare e una strana sensazione di vuoto sotto i 2 molari adiacenti al dente estratto.
Faccio altra visita di controllo: mi viene detto che è tutto a posto e che ci vuole tempo e che anzi, il mio problema è che i tessuti hanno cicatrizzato troppo bene.
Passano altri 2 mesi, il fastidio nel masticare si attenua ma non quella strana sensazione di vuoto sotto i denti: quando mastico sento come se i denti poggiassero su un nervo che arriva fino all’angolo della bocca.
Passa un altro mese: mi viene una specie di infezione, la zona della mandibola duole e si gonfia, così come le ghiandole del collo sul lato sx.
Faccio l’antibiotico per 10 giorni e passa, aspetto un altra settimana e poi decido di fare una ortopanoramica.
Esito: tutto nella norma, cosa confermata da 2 dentisti diversi che l’hanno visionata.
Da allora non ho più avuto grosse infezioni ma continuo ad avere quella strana sensazione, una specie di piccola parestesia.
Continuo inoltre ad avere lieve dolore intermittente (va e viene) ai 2 denti in questione (i 2 molari adiacenti al dente estratto) e alla gengiva.
Inoltre noto che una delle ghiandole del collo (sottomandibolare sx) é spesso leggermente gonfia, fatto confermato da una ecografia ad hoc.
Ora la mia domanda è: che devo fare?
Quando durano le conseguenze di un intervento come quello che ho fatto io?
Possibile che durino più di un anno?
Devo farmi prescrivere una TAC?
È verosimile quello che mi ha detto uno dei dentisti dove sono stato, ossia che i denti del giudizio funzionano come perni per tutta la bocca e toglierne uno è un po’ come levare un pilastro portante, con conseguenze generali per la stabilità dei denti adiacenti che ci mettono parecchio tempo prima di assestarsi nuovamente?

Grazie

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, la RX panoramica non è affidabile occorre una RX endorale e accertamenti diagnostici di tipo clinico, per arrivare ad una corretta diagnosi. Questo era un perno che non toccava, era completamente incluso....
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/