Utente
Buongiorno,
Come potete vedere dai miei precedenti consulti sono una persona molto ansiosa e ipocondriaca.

Mi permetto di scrivervi per chiedere un parere su un problema che ho da quelche mese.

Premetto che nell'ultimo anno ho avuto differenti problemi dentali, ho effettuato due interventi di resezione apicale (credo sia il nome giusto), per dei denti devitalizzati anni fa su cui si erano creati degli ascessi e ho fattto differenti esami (rx, tac) in preparazione dell'intervento.

Vi scrivo perche circa 6 mesi fa ho sentita una piccolissima pallina alla base della gengiva in corrispondenza degli incisivi inferiori.
Ho difficolta a spiegarvi la posizione, é tra la gengiva e il frenulo linguale.
La pallina é abbastanza morbida e non mi crea alcun fastidio.

Appena scoperta sono andato dalla mia dentista che dopo aver effettuato una radiografia e averla toccata mi ha detto che il dente é sano e che si tratta di una ghiandola salivare gonfia, probabilmente a causa di un piccolo calcolo.
Niente di preoccupante.

A distanza di sei mesi la pallina é identica, nessuna infiammazione attorno, alla vista non si vede niente é appena percepibile al tatto.
Non so se é importante, ma la mattina appena sveglio é molto piu piccola e si gonfia leggermente durante la giornata.

Ho due domande:
1: Se la diagnosi della mia dentista é giusta questa pallina resterà li per sempre oppure puo' peggiorare o scomparire?

2: E' possibilie una ghiandola salivare vicino la gengiva, inoltre i calcoli non dovrebbero essere dolorosi?


Vi ringrazio in anticipo per la vostra attenzione.

[#1]  
Dr. Lorenzo Perini

24% attività
20% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2020
Gentile utente, la diagnosi della collega è assolutamente plausibile, si fidi tranquillamente della sua opinione medica, anche per il fatto che è stata lei l’unica ad averla visitata dal vivo. È possibile che la pallina aumenti di dimensioni e che non rechi comunque nessun dolore. Non si preoccupi.
Dr. Lorenzo Perini