Utente
Gentili dottori, grazie per il vostro servizio su questo sito, spero che possiate un pò rassicurarmi perchè questo problema mi mette molta agitazione, premetto che presto prenoterò visita dentistica.
A novembre 2019 ho iniziato terapia canalare al molare 46 perchè avevo una carie profonda che mi causava dolori tipo nevralgia che andavano a ondate per il quale assumevo tachipirina, insomma la carie era arrivata al nervo ed era molto profonda.
Dopo terapia canalare mi è stato messo un perno e una capsula provvisoria.
Purtroppo con l'arrivo della pandemia di covid19 e dei lockdown e altri problemi di salute a cui ho dovuto dare attenzione, ho rimandato la continuazione dei lavori, dovevo eseguire anche pulizia dentale.
Da qualche settimana, un buchino che avevo sul premolare dell'arcata opposta che gia avevo notato mentre ero in cura dal dentista, ma che forse è sfuggito al controlo, si è ancora più allargato e sono sicura che ci sia carie anche lì perchè provoca dolore alla pressione e nevralgia.
Siccome non riuscivo a masticare, ho masticato di più sull'arcata dove ho il provvisorio sul 46 e ho cominciato a sentire la gengiva leggermente dolente e infiammata e un po di dolenzia alla masticazione, ma non sempre (però non risulta arrossata, sembra normale), in più ho notato le ghiandole sottomandibolari leggermente gonfie e dolenti dal lato appunto del 46.
Sinceramente un pò il lockdown e un pò la paura di contagiarsi e vari problemi di salute che ho avuto per cui ho consultato specialisti, ho rimandato le cure, in più ero molto pigra con l'igiene orale, ma ora mi sono convinta a cambiare registro e li lavo anche 4 volte al giorno, ad ogni pasto.
Cosa può essere questa sintomatologia?
Infiammazione da cibo nel provvisorio?
Altre cose più gravi tipo fratture?
Spero propro di no e sono davvero in ansia per questo, quanto tempo si può tenere un provvisorio in resina?

Spero possiate tranquillizzarmi un pò

[#1]  
Dr. Diego Ruffoni

36% attività
20% attualità
20% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, le parole consolazione via internet, lasciano il tempo che trovano, quando parliamo della nostra salute occorrono certezze, si devono riprendere le cure e portarle a termine, se non vogliamo incontrare altre complicanze.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/