Dolore all'incisivo

Buongiorno, sono un ragazzo di 20 anni, vorrei chiedere un'informazione in quanto ho svariati dubbi...
Due settimane fa ho avvertito un fastidio all'incisivo centrale inferiore sinistro.
A distanza di pochi giorni si è evoluto in un dolore che mi impediva di mangiare pur masticando con i molari.

Una settimana fa sono andato dal dentista che dopo una radiografia ed una visita mi ha detto che ho la paradontite e che l'osso dell'incisivo in questione è abbastanza consumato, e che quindi bisogna poi valutare se è possibile recuperarlo, devitalizzarlo o nel caso peggiore mettere una protesi e di procedere inizialamente con la pulizia dei denti.

Due giorni fa andando a fare la pulizia dei denti nei punti più colpiti dalla placca (dal canino inferiore sinistro al canino inferiore destro) mi è rimasto il canino in questione completamente senza gengiva.

Ho un altro appuntamento settimana prossima (che da quanto ho capito sarà un procedere con la pulizia fatta giorni fa) ed al momento mi ritrovo con il dente completamente privo di gengiva, parlando se la lingua batte sul dente avverto dolore ed ovviamente mangiare è diventato ancor più complicato.

I miei dubbi sono:
Come mai adesso che è "pulito" non decide di agire sul dente che da problemi?

Perchè mi ha rimasto il dente scoperto?
e da quanto ho capito lo rimarrà cosi per altre 4 sedute (un mese all'incirca).

Per quanto dovrò avere questo disagio nel parlare e mangiare?

Cosa posso fare?
[#1]
Dr. Giuseppe Antonio Privitera Odontoiatra 810 40 1
Molto difficile esprimerle un'opinione senza una visita.
Il dente è "scoperto" sicuramente per una recessione gengivale. Questa è provocata dalla placca e dal tartaro.
Il disagio si potrà attenuare nel tempo.
Quello che posso consigliarle a distanza, con un consulto online, è di essere motivato a sottoporsi due volte all'anno a visita odontoiatrica ed eventuale ablazione del tartaro.

Dr. Giuseppe Antonio Privitera - Odontoiatra
Grazie per eventuali valutazioni dopo consulto
https://www.instagram.com/dr.giuseppep/

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa