Premolare rotto e devitalizzato da sistemare in vista di apparecchio ortodontico

Gentili dottori,
a dicembre 2020 mi si è rotto un premolare durante la masticazione.

Il dente era in sofferenza oramai da 3 anni: era diventato grigio e faceva male alla masticazione (a volte avevo fastidio anche a lato del naso) e la situazione era aggravata dal fatto che digrignassi i denti e che soffro di prognatismo.

E' stato quindi devitalizzato e la parte rotta ricostruita dal mio dentista con l'uso di una piccola vite metallica.

Allarmata e non soddisfatta dal lavoro eseguito, ho deciso di consultare altri due studi odontoiatrici.

Entrambi i professionisti sono stati dell'avviso che il lavoro è da sistemare perché la ricostruzione non sigilla bene il dente e perché la porzione di dente residuo ha ancora una carie non vista dal precedente dentista...
La terapia proposta dai due dentisti differisce però di un importante dettaglio.
Il primo, dopo avermi fatto una rx apicale, vorrebbe rifare la terapia canalare facendo un lavaggio con ipoclorito (ed eventualmente apicectomia) e mettere una capsula provvisoria.
Il secondo, che non ha fatto nessuna rx apicale, vorrebbe rifare la ricostruzione con amalgama e solo alla fine della terapia ortodontica/chirurgica (sto valutando se farmi operare) mettere una capsula definitiva.

Le mie domanda sono quindi le seguenti: se non viene rifatta la terapia canalare adesso, potrebbero esserci problemi durante l'ortodonzia (che potrebbe durare dai 6 ai 12 mesi più post operatorio)?

Ci sono dei rischi/complicanze nell'uso dell'ipoclorito per pulire il canale del dente?

Le apicectomie si fanno a scopo preventivo o solo quando si forma un ascesso?

Sono confusa.
Grazie per le risposte
[#1]
Dr. Giuseppe Antonio Privitera Odontoiatra 784 38 1
1. La terapia canalare non si rifa per l'ortodonzia. Si rifa, eventualmente, o perché la cura canalare è corta, o perché ci stanno problemi a livello apicale (che si vedono in rx);
2. L'ipoclorito si usa SEMPRE! Serve per disinfettare i canali, e si fa con una siringa. Non ci sono quindi grosse controindicazioni.
3. L'apicectomia è un intervento chirurgico che non si fa a scopo preventivo, ma si fa quando la terapia canalare è fallita. In quel caso si forma spesso una lesione periapicale (infezione) che è meglio asportare e sigillarne la radice.
Saluti

Dr. Giuseppe Antonio Privitera - Odontoiatra
Grazie per eventuali valutazioni dopo consulto
https://www.instagram.com/dr.giuseppep/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore per la risposta!
Cosa significa che la cura canalare è corta? Quanto corta?
Una cura canalare corta ed eventuali problemi a livello apicale si vedono anche con una panoramica o una teleradiografia?
[#3]
Dr. Giuseppe Antonio Privitera Odontoiatra 784 38 1
Corta significa che il materiale che sostituisce il nervo (che si vede bianco in radiografia) non arriva fino alla fine della radice, ma si ferma molto prima.

Per la seconda domanda sì, si vedono in panoramica, in teleradiografia un po' di meno.

Dr. Giuseppe Antonio Privitera - Odontoiatra
Grazie per eventuali valutazioni dopo consulto
https://www.instagram.com/dr.giuseppep/

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,
ho aspettato a rispondere perché volevo prima farmi visitare da un terzo professionista.
Le pongo un'ultima domanda che non c'entra nulla con quanto detto fin ora. Secondo lei un giovane professionista che lavora da 5 anni, ha già l'esperienza trattare una carie prossimale su un premolare dell'arcata superiore?
[#5]
Dr. Giuseppe Antonio Privitera Odontoiatra 784 38 1
signora, sta parlando con un professionista che ha le stesse condizioni del collega cui si è sottoposta a visita.
Per consiglio mio, in generale si deve affidare ad un professionista che le ispira già fiducia in base a come la tratta, ai casi che ha già trattato, non per l'età o chissà che cosa. Guardi anche il livello di studi, il suo curriculum, e così via. I pregiudizi, in medicina, non portano a nulla, e questo vale anche per professionisti con molta più esperienza.
PS. io mi occupo principalmente di endodonzia e conservativa, quindi devitalizzazioni e carie, e qualche caso mio può vederlo anche su mio Instagram di seguito. È la voglia di studiare e fare sempre del bene che muove le cose, in qualunque ambito medico.
Se le ha ispirato fiducia, si affidi al collega.
Saluti

Dr. Giuseppe Antonio Privitera - Odontoiatra
Grazie per eventuali valutazioni dopo consulto
https://www.instagram.com/dr.giuseppep/

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa