Utente 440XXX
Salve Dottore,le spiego velocemente il mio caso.
A mio padre (70 anni) è stato disgnosticato un cancro della testa del pancreas.
Sia la TAC che la RM hanno confermato la non operabilità a causa dell'interessamento della vena/arteria mesenterica.
Per ridurre la bilirubina (al ricovero la totale era 44) gli sono stati fatti dei drenaggi esterni.
L'effetto di questo drenaggio inizialmente è sato positivo (BT scesa a meno di 30) poi però la BT è risalita di nuovo (BT 40 di cui 28 la diretta e 12 la indiretta)
I medici gli hanno consigliato un intervento di by-pass epatico per assicurare un drenaggio più efficiente della bile.
La mia domanda è se tale intervento è davvero necessario oppure il drenaggio esterno può essere sufficiente a controllare il fenomeno.

La ringrazio per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Giuseppe Lombardi

24% attività
0% attualità
8% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Salve,
il drenaggio a differenza dello stent è soggetto molto più spesso ad infezioni e ad otturazione con malfunzionamento. Quando possibile è preferibile l'uso dello stent anche per un punto di vista psicologico del paziente.
Saluti,
Dr. G. Lombardi
Cordiali Saluti,

Dott. Giuseppe Lombardi