Utente
Salve vorrei avere 1 vostro parere cortesemente su questo esito di una tomoscintografia globale corporea (PET):
il controllo PET odierno, valutato in comparazione con precedente analogo del 29/07/2013, registra la comparsa di un'area di sfumato accumulo del tracciante metabolico in corrispondenza di un addensamento nel contesto del ventaglio mesenteriale in regione addominale inferiore, in paramediana destra, all'altezza dei primi metameri sacrali (SUV massimo 3.5).
Si segnala inoltre la presenza in un'ansa colica contigua e di un'area di focale accumulo del tracciante; tale reperto è in prima ipotesi da ascrivere a patologia di origine collaterale (diverticolo?flogosi?).
Nulla da rilevare nelle rimanenti regioni corporee esplorate.

CONCLUSIONI: esame PET di non univoca interpretazione; il reperto descritto in sede mesenteriale necessita di correlazione con eventuali esami di imaging già eseguiti dall'assistita e non esibiti in corso di anammesi, valutazione dei marcatori, o eventuale RM con m.d.c..

Questa PET è di mia madre 63 anni operata di k ovarico nel 2012, ha sempre fatto i marcatori gli ultimi pochi giorni prima di fare questa ultima PET e sono sempre stati regolari anche adesso e la PET precedente fatta a luglio non segnalava nulla.

Inotre mia madre quando fu operata ebbe delle complicanze ovvero un ansa intestinale bloccata e operata d'urgenza e anche gli fu causato un buco all'uretere quindi da settembre 2012 che andò per operarsi questa cisti ovarica poi rivelatosi k ovarico, uscì dai vari ospedali a gennaio 2013 con altri 2 interventi per l'ansa intestinale e per riparare l'uretere bucato.

Dopo tutti questi interventi in addome e altri avuti in passato gli si formarono 2 ernie ombellicali notevoli e ha anche cistocele e rettocele quindi ha da molti anni problemi ad evacuare e il giorno della PET non evacuava da giorni e aveva dolori al colon come sempre dato che soffre di colon irritabile.

Volevo capire cosa potrebbe avere? metastasi? o magari è solo il colon malandato per via dell'ansa intestinale e magari pieno di feci al momento dell'esame? ha anche ernia jatale, e non ha mai fatto chemio perchè quando finì tutto il calvario di interventi le disse l'oncologa non aveva senso fare la chemio dato che andava fatta entro sei mesi mi pare dalla rimozione del k ovarico e che quindi doveva solo fare i controlli ogni 6 mesi la pet e ogni 3 i marcatori se non erro.

Stiamo già prenotando per la risonanza magnetica con mezzo di contrasto come consigliato anche dall'oncologa che l'ha in cura e lei dice strano però che sottomano non sente niente e strano che ai marcatori non risultò nulla e che nemmeno nell'ultima PET fatta sei mesi fa e vuole capire bene dalla risonanza.volevo anche un vostro parere vi prego sono molto preoccupato.

grazie attendo risposte.cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Bruno Benini

20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2013
deve fornire più dati sulla stadiazione al primo intervento per poterle fornire una risposta completa
cordiali saluti
Dr. bruno benini
specialista in chirurgia generale e toracica
Chirurgia laparoscopica

[#2] dopo  
Utente
DIAGNOSI:carcinoma sieroso papillifero "high grade",in frammenti.è risultato questo all'esame istologico del primo intervento fatto cioè quella che sembrava cisti ovarica,mia madre non ha mai avuto nemmeno adesso i markers sballati ne il ca 125 ne il 19 e ne il 15 e nemmeno il cea.adesso abbiamo ritirato proprio 2 giorni fa l'esito della risonanza magnetica riporto il referto o meglio riporto solo le cose irregolari..le urine sono iperintense in T1 di base,per verosimile alto contenuto proteico.(proteinuria?)utile esame delle urine.(gia fatto il 19 e dava tutto assente tranne cellule:rari delle basse vie e leucociti:2-3 p.c.m. che sigifica?cistite?mia madre ci ha sempre sofferto e ha il prolasso di tutti gli organi pelvici da molti anni).nello scavo pelvico,in sede paramediana dx,si evidenzia un nodulo di 15 del diametro di 15 mm circa,a margini irregolari,iperintenso in DWI e dotato di intenso enhancement dopo mdc ev.fortemente sospetto per impianto peritoneale di malattia in paziente con storia di ca.ovarico.vescica esente da formazioni vegetanti endoluminali.esiti di istero-annessiectomia.non versamento ascitico.non linfonodi aorto-iliaci ed inguinali significativamente aumentati di dimensioni.presenza di 2 piccoli laparoceli nella parete addominale inferiore.nel collo femorale dx si evidenzia un'areola (9 mm) ipointensa in T1,sfumatamente iperintensa in T2 e dotata di enhancement dopo mdc ev. meritevole di follow-up.che significa?questa areola cos'è?grazie per l'attenzione prestatomi non sono giorni facili per me..non dormo da giorni al pensiero di queste cose che sono uscite fuori.grazie cordialità.P.S. domattina ha appuntamento con l'oncologa che la segue e tengo a ricordare non ha mai fatto chemio prima perchè dopo l'intervento della cisti poi rivelatosi carcinoma ha avuto altri intoppi e eseguito altre 2 operazioni per occlusione intestinale e uretere bucato causati dal ginecologo che ha operato con laparascopica il quale poi ha detto che lui si era allargato per cercare di togliere tutto e involontariamente avrà causato questi danni..motivo per il quale passarono 6 mesi e l'oncologa ci disse non aveva più valenza fare chemio a quel punto e visto non c'erano tracce di metastasi allora.