Utente
Salve,ho 36 anni e da almeno 5, ho dei problemi alla spalla dx.
Ho svolto pesistica a livello amatoriale,da quando ne avevo 19.
Inizialmente avevo delle forti fitte nella parte superiore della spalla, in corrispondenza dell'acromion.
In seguito quando i dolori si sono diffusi, 4 anni fà, ho sospeso per 4 mesi l'attività, visto che una ecografia aveva evidenziato un piccolo
versamento sul capolungo del bicipide e sul sovraspinato.Un ortopedico, mi ha praticato 2 infiltrazioni nel sovraspinato.
Il tutto sembrava felicemente risolto, fino a quando, dopo aver ripreso la pesistica,in modo leggero, da 2 mesi, sono ricaduto nel medesimo problema.
Qui è iniziato il calvario.Una Rmn non ha evidenziato niente di particolare, e molti ortopedici, che avevo consultato, non si spiegavano il mio forte dolore,
soprattutto notturno.Tutti però avrebbero voluto operarmi in artroscopia, manifestando però dei forti dubbi sul punto da trattare.
Ho fatto laser terapia,ginnastica riabilitativa e massaggi il tutto con esito negativo.Circa un anno e mezzo fà mi sono state fatte 3 infiltrazioni di
cortisone nel sovraspinoso,ma con esito negativo.Allora mi sono stati prescritti altri esami, quali raggi alla cervicale e alla schiena; i risultati,
evidenziano una listesi nella parte sacrale e una leggera scoleosi in quella cervicale.Ho consultato un reumatologo ed era tutto a posto.Da un anno,
sotto consiglio dei medici, ho interrotto la pesistica che praticavo ormai in modo più che limitato e mi dedico al nuoto che avrebbe dovuto risolvere
i miei problemi.Invece continuano.Spesso ho delle fitte alla spalla e sento dei "clack" anche se la muovo appena.
Adesso stò facendo delle infiltrazioni di acido ialurinico ma non trovo un gran miglioramento.Molte volte, mi sveglio ancora la notte con dolori
alla cuffia ed il dolore sempra "spostarsi" dalla parte anteriore a quella posteriore.
Un medico mi ha prospettato l'eventualtà di problematiche a livello "chimico" dei tendini, visto che da qualche mese ho avuto dei leggeri dolori
anche alla spalla sx.
Sono molto preoccupato, visto che la cosa và avanti da troppo tempo e sembra che non ci sia rimedio.
Ho possibilità di sapere con certezza qual'è il mio problema ed eventualmente risolverlo?

[#1]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
LEQUILE (LE)
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Non è semplice darle consigli, visto che ha già consultato diversi specialisti senza beneficio. Dovrebbe spiegarci meglio il tipo di dolore, la sua localizzazione, se il dolore è continuo, pulsante, bruciante... se cambia con la posizione e con i movimenti. Ha fatto una RMN cervicale?
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dr. per aver preso in considerazione la mia problematica.
Il tipo di dolore, e anche la sua localizzazione cambiano.
Generalmente mi si presenta sulla parte anteriore in corrispondenza dell'omero come fitte.
Noto spesso che mi danno fastidio i movimenti di apertura della spalla(per essere chiaro,portare il braccio lateralmente come crocifisso) che mi causano fitte nella parte alta della stessa,per capirsi dietro l'acromion.
A volte sento pulsare in dei punti della scapola.
Non ho una RMN cervicale, mi consiglia di effettuarla?
Nel ringraziarla per la sua cortese attenzione, la saluto e resto in attesa di un suo riscontro.

[#3]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
LEQUILE (LE)
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Se la sintomatologia è avvertita anche dietro la scapola e non solo a livello della regione deltoidea, può sicuramente essere giustificato approfondire le indagini con una RMN cervicale. Cordialità
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi

[#4] dopo  
Utente
Quanto prima farò l'esame da Lei consigliato.
Appena avrò l'esito, sarà mia premura informarla.
Grazie per la sua disponibilità