Utente
tracce di versamento articolare
non evidenti lesioni a carico del menisco laterale e dei ligamenti crociati e collaterali
disomogeneo il corno posteriore del menisco mediale, verosimilmente da fenomeni degenerativi meniscosici.
detto questo vorrei sapere in parole semplici che problema ho, in che consiste e quello che mi verrà fatto.
ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Attivo dal 2006 al 2013
cara sig.ra il ginocchio ha due formazioni fibroartilaginee,appunto i menischi che hanno la funzione di colmare l'incongruità articolare tra le due superfici articolari contrapposte quali il femore e la tibia, farle "scivolare" tra loro con minor attrito posibile ed infine quella di ammortizzare tipo "cuscinetto" i microtraumi di tutti i giorni.
nel suo caso il menisco interno, o mediale è andato incontro a fenomeni degenerativi tali da perdere queste funzioni suddette, quindi quela parte degenerata va "asportata" perche cosi daneggerebbe le superfici articolari,dolore, e tale intervento viene eseguito in artroscopia.

[#2] dopo  
Utente
grazie per la risposta veloce.
mi viene da chiedere quanto tempo dopo l'operazione posso ritornare a camminare regolarmente? (faccio la cameriera nei fine settimana)
e se è possibile, dopo quanto poter fare attività sportive?

[#3] dopo  
Utente
e chiedere anche se l'artroscopia viene eseguita con anestesia generale o locale.

[#4]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Gentile sig. ra di Lecce, lei necessita un consulto specialistico ortopedico che valuti scrupolosamente il suo ginocchio .
E' veramente anomalo che lei ad appena 22 anni abbia dei fenomeni degenerativi al menisco mediale.
E' possibile semmai una rottura traumatica del menisco, ma dalla r.m.n. che parla di “ verosimile “ processo degenerativo del menisco, " disomogeneo corno posteriore meniscale " c’è poca certezza e chiarezza.
Comunque, non si opera mai un’esame diagnostico strumentale, tac, o rmn. o ecografia, si opera in genere la clinica, la sintomatologia di un distretto anatomo-funzionale del corpo, per cui nel caso clinico specifico è bene che sia l’ortopedico che eseguirà l’esame clinico funzionale del ginocchio a valutare se vi sono i segni meccanici di una rottura meniscale, se vi è una condropatia e/o quant’altro e fatta la diagnosi esatta stabilirà la necessità o meno di un intervento chirurgico artroscopico.
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedico-Traumatologo //Fisiatra
Università di Messina

Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#5] dopo  
Utente
ho fatto la visita ortopedica il 13 gennaio e il medico mi aveva diagnosticato: gonalgia dx anteriore da sospetta tendinopatia del quadricipite. subito dopo mi ha fatto fare la tac e quello che ho inserito era il referto. adesso sto aspettando di fare nuovamente la visita.
grazie delle varie risposte che mi sono state fornite.

[#6] dopo  
Utente
ho deciso di fare la visita perchè da diverso tempo avevo dolore al ginocchio nel momento in cui mi piegavo, stavo troppo tempo in piedi sulla stessa gamba, se mi piegavo a terra nel momento in cui mi andavo a rialzare non riuscivo a stendere la gamba, se stavo seduta con la gamba stesa non riuscivo poi a piegarla, se mi dava problemi ad andare in bicicletta o a salire le scale due gradini per volta.