Utente
Buongiorno,

vorrei chiedere un consulto per un fastidio che mi capita fisso da 2 anni a questa parte che parte con i primi cali di temperatura con il freddo rigido.

Un anno fa tramite il mio dottore di famiglia mi ha prescritto una RM al Ginocchio DX con le seguenti SEQUENZE:

DP e STIR sul piano sagittale; T2* w FFE coronale; 3D-WATS sul piano assiale.

ed il referto è il seguente:

stria di elevato segnale in T2 al corpo-corno posteriore del menisco mediale che affiora alla superficie articolare tibiale.

Menisco laterale indenne.
Legamenti crociati e collaterali indenni.
Presenza di versamento intrarticolare.
Bascula rotulea esterna con segni di iperpressione femoro-rotulea.

Il dottore mi disse di mettere solo un impacco di ghiaccio è stare fermo per un pò, e poi doveva passare,ma purtroppo anche con la mia età 23 anni e con il lavoro che svolgo stando sempre in piedi il problema non l'ho risolto.

Andai anche da un ortopedico specialista mi disse le stesse cose;

Sarà che sono alto 198 cm per 130 kg,mi disse anche di iniziare una piccola dietà x scendere di peso, infatti e da poco che ho iniziato ma non riesco proprio a volte a sopportare il dolore, in quanto a volte si sente proprio lo scricchiolino del ginocchio. cosa posso fare per tamponare o per levare totalmente questo fastidio.

Un altra cosa strana, in estate non spunta mai questo problema.

Spero in una vostra risposta perchè davvero non so più a crederee

[#1]  
Attivo dal 2009 al 2009
se ha una iperpressione rotulea, questa é sufficiente per generare disturbi, ma in questo caso l'esame indicato é una banale radiografia tangenziale di entrambe le ginocchia con proiezioni a ginocchio flesso di 30-60-90°. se l'iperpessione viene confermata, si puo' tentare una terapia infiltrativa; in caso di insuccesso si puo' anche provare a recidere i legamenti alari per permettere alla rotula di scorre piu' liberamente nella gola intercondilica dorsale, ma é l'esame clinico in questo caso che da l'indicazione terapeutica e non gli esami radiologici. In ogni caso ha anche un menisco danneggiato e anche in questo caso é l'esame clinico che verifica se i suoi fastidi derivino da quel menisco o da altro.

[#2] dopo  
Utente
Capisco quindi in parole povere devo trovare un ortopedico che mi faccia un esame clinico completo?? poichè vorrei risolvere questo problema è non so come orientarmi.

[#3] dopo  
Utente
eventualmente dovrei rifarmi una RM x poi presentarla di nuovo a un ortopedico ?? poichè è vecchia di 2 anni... poichè non cè la faccio + a fare gli impacchi di ghiaccio...


Grazie mille per la risposta Dottore!

Francesco

[#4]  
Attivo dal 2009 al 2009
l'esame deve seguire la valutazione clinica e non condizionarla.. spesso la rmn porta fuori strada...
prima visita... e poi esame.. questo é logico e non il contrario... anche se ormai succede l'inverso...

[#5] dopo  
Utente
ok,quindi conviene avere prima il referto dello specialista e poi fare se ritiene opportuno lo specialista la RMn, senta ma per contrastare almeno il dolore mi può consigliare qualche cosa??avevo pensato a una ginocchiera o qualcosa del genere?? poichè continuare con il ghiaccio è un macello specialmente quando sono a lavoro, altri mi hanno consigliato anche dei plantari da mettere nelle scarpe oppure di comprare delle scarpe da lavoro ortopediche,cosa mi può consigliare Dott. almeno per tamponare al fastidio?


sempre gentilissimo

[#6]  
Attivo dal 2009 al 2009
trans act lacts... se ricordo bene qui ha un altro nome comunque é un cerotto che contiene o ibuprofene o diclereum... oppure un farmaco antico della luitpold... il mobilisin... voltaren crema... etc...etc... ce ne sono tantissimi.. basta che non siano creme tipo il capsolin che brucia....

[#7] dopo  
Utente
capisco,

domani allora vado stesso in farmacia è chiederò,
spero tanto di risolvere il problema,sperando di non sentirmi dire che sono giovane e il problema si può risolvere camminando,dicendo anche causa per il mio peso e per la mia altezza, poiche 2 anni fa andai da 2 ortopedici della zona, uno mi disse di operarmi d'urgenza e un altro mi disse che stavo bene, un pò di ghiaccio qualche ora con il ginocchio steso sul letto è il dolore passava senza problemi, ma invece niente di positivo, ora peso 10 kg in - ma stranamente è da un paio di giorni che è scesa la temperatura come un niente si è ripresentato il dolore...beh siamo fiduciosi....

Eventualmente per il cerotto l'applico sulla parte dove se preso con un dito sento il fastidio?

quindi un ultima domanda,mi sconsiglia di applicare un eventuale ginocchiera :)


gentilissimo dottore,

le auguro una buona notte

Francesco

[#8]  
Attivo dal 2009 al 2009
dipende solo se la ginocchiera le da sicurezza o no.. in altro caso la ginocchiera costringe.. stringe.. e se c'é infiammazione stringere non serve, al massimo serve immobilizzare... se ci fosse instabilità potrebbe servire, oppure se é un problema i rutla serve una ginocchiera con spazio per la rotula... la mantiene piu' centrata...
buona notte...
Tiziano Gastaldi

[#9] dopo  
Utente
Buonasera DoTTOre,

oggi sono riandato dal medico di famiglia per farmi consigliare un buon ortopedico,gli ho illustrato il problema oltre ad avermi dato un paio di nominativi di ortopedici mi ha anche dato una terapia da fare


come cerotti mi ha dato brexidol


e poi una terapia

Deltacortene

una pillola al di e una alla sera x 3 giorni e poi per altri 3 giorni solo la mattina.

La stranezza ho applicato il cerotto sul lato dove mi faceva male è stranamente almeno per il momento riesco a camminare come mai è possibile questo??


Saluti

Francesco

[#10]  
Attivo dal 2009 al 2009
magari é la cosidetta zampa d'oca... ovvero una tendinite di inserzione... oppure é il cortisone che sta prendendo.... appunto il delatacortene.... mai chiedersi come mai il dolore é andato via.... é andato via.. spero che resti fuori di casa ancora per un po.-.. mi faccia sapere dopo dell'ortopedico che diagnosi propone e che terapia...
in bocca al lupo e incrocio le dita per lei che si sia risolto il nodo gordiano...