Utente
Salve, sono Cosimo un ragazzo di 20 anni.
Ho fatto la RMN alle ginocchia e dal referto è uscito fuori che ho una minima reazione sinoviale dell'apice del corpo di Hoffa ad entrambe le ginocchia e al sinistro anche la Condropatia della femoro-rotulea.
Volevo sapere cosa fosse la minima reazione sinoviale dell'apice del corpo di Hoffa.
Ho praticato calcio per 11 anni fino all'età di 16 anni, ma mi sembra stranissimo che alla mia età abbia la condropatia, perchè informandomi ho scoperto che è presente prevalentemente negli anziani.
Saranno collegate la Condropatia e la reazione sinoviale dell'apice del corpo di hoffa??

Volevo anche sapere come cucarmi.

Se gentilmente potreste illuminarmi.


Grazie mille.

[#1]  
Dr. Alfonso De Carlo

24% attività
0% attualità
12% socialità
COPERTINO (LE)
MONTERONI DI LECCE (LE)
CISTERNINO (BR)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
sarebbe necessario un esame clinico per valutare la sua articolazione e sarebbe opportuno vedere la rmn che ha eseguito

[#2] dopo  
Utente
quindi, se facessi vedere la risonanza magnetica, e mi facessi visitare, da uno specialista il suo referto potrebbe risultare diverso da quello che ho ora?

[#3]  
Dr. Andrea Salvi

24% attività
0% attualità
0% socialità
CHIARI (BS)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Gentile Cosimo,

il corpo di Hoffa (Albert Hoffa era un medico di origini tedesche) è uno strato di grasso situato subito dietro al tendine rotuleo. La sua funzione è sia di tipo "shock-absorber" sia di scorrimento per il tendine rotuleo. Ne deriva per intuizione che, quando il tendine rotuleo "sfrega" per numerosi cicli tale corpo adiposo (ad esempio durante ripetute partite di calcio), quest'ultimo si infiamma, causando la cosidetta "Hoffite". Nel Suo caso una minima reazione sinoviale non ha alcuna importanza ai fini clinici.
La condropatia della femoro-rotulea, in considerazione della Sua età e dello sport praticato (calcio) è irrilevante. Deve infatti considerare non solo che Lei è un organismo in crescita (e quindi in gradodi riparare eventuali minime lesioni), ma anche che il calcio sottopone ad importanti stress in flesso-estensione l'articolazione femoro-rotulea stessa (da cui si comprende la condrite). Quale cura prescrivere ? A mio parere, a 16 anni direi proprio nessuna! Consiglierei di limitare la Sua attività calcistica e di usare la borsa del ghiaccio quando infiammato. Se è molto gonfio consiglierei un'artrocentesi (prelievo di liquido dal ginocchio) a scopo diagnostico (colore del liquido, eventuale corpuscolatura, etc.).

Cordiali saluti,

Andrea Salvi
Dott. Andrea Salvi
A.S.S.T. Franciacorta - Chiari (Brescia)
dott.salvi@bresciaonline.it
www.ortopedicobrescia.com

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille per la spiegazione Dr.Salvi.

Comunque, io non ho 16 anni, ne ho 21.
Ho praticato calcio fino all'età di 16 anni.

[#5]  
Dr. Andrea Salvi

24% attività
0% attualità
0% socialità
CHIARI (BS)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Egregio Sig. Cosimo,

mi scusi per la svista relativa all'età.
In ogni caso può mantenere valide le considerazioni della mia precedente risposta.

Cordiali saluti,

Andrea Salvi
Dott. Andrea Salvi
A.S.S.T. Franciacorta - Chiari (Brescia)
dott.salvi@bresciaonline.it
www.ortopedicobrescia.com