Utente
A mia figlia è stato diagnosticato piede valgo (non piattismo) DX>SX fin dall'infanzia. Inizialmente mi è stato consigliato di iscriverla ad un corso di danza e di farle praticare della ginnastica. In seguito ha portato anche un plantare. Purtroppo l'esito non è stato positivo. Ora mia figlia ha 15 anni, anche se fisicamente è ancora minuta, e mi è stato detto che l'unica soluzione è un'intervento (endortesi?), anche perchè lei ha dolore nel lato interno della caviglia (scusate l'ignoranza ma non conosco il nome dell'osso interessato). Vorrei conoscere il Vostro parere nonchè le eventuali controindicazioni, dovo posso trovare maggiori informazioni su tale intervento e a quale struttura rivolgemi abitando io nella zona della Brianza.

[#1]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Gentile Signora Manuela, si rivolga ad uno specialista ortopedico che dopo un accurato consulto clinico, saprà indicarle il percorso terapeutico valido.
L'intervento di endortesi, con l'inserimento di una vite nel seno del tarso, zona del piede, per bloccare l'evoluzione della pronazione del calcagno: intervento di " calcaneo stop " non presenta particolari controindicazioni .
E' un intervento poco invasivo, di breve durata e " poco complesso " ovviamente eseguito da un chirurgo ortopedico.
In Brianza ci sono tanti validi colleghi ortopedici, può trovarne anche in questo Forum che risiedono ed operano in quella zona; sapranno senz'altro ben indirizzarla.
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Messina

Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -