Utente
Buonasera, ho ricevuto l'esito della risonanza alla spalla dove risulta:A livello della glenoide si apprezza grossolana formazione a limiti netti iperintensa nelle sequenze T2 pesate e STIR e ipointensa nelle sequenze T1 pesate delle dimensioni di circa 4x3 cm; altra alterazione dell'intensità di segnale più disomogenea si apprezza in sede diafisiaria omerale a contorni più sfumati ma anch'essa priva di extracompartimentalità; si ritiene indispensabile approfondimento diagnostico con esame RM ad alto campo con MdC. Cosa significa? Grazie

[#1]  
Dr. Antonio Mattei

40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente
Da quanto refertatto non si può dedurre nulla.
Sarebbe almeno indispensabile vedere le immagini.
Sarebbe almeno utile sapere perchè ha eseguito la RM e chi gliela ha consigliata.
Le consiglio comunque di eseguire gli esami consigliati e poi consultare un ortopedico che dovrà visionare le immagini.
Antonio Mattei

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta tempestiva.Ho cominciato a lamentare dolore un mese e mezzo fa, prima al braccio poi mi sono bloccata alla spalla, ho fatto un'eco per sospetta lesione al tendine. L'eco riscontrava lieve assottigliamento del tendine del sovraspinoso; disomogeneo anche il sottoscapolare in sede inserzionale. Opportuna correlazione clinica. Da li la richiesta della risonanza. Il dolore rispetto l'inizio è diminuito ma non scomparso, devo stare attenta ai movimenti mentre prima avevo difficoltà in tutto.Quello che non capisco è la discrepanza tra l'eco e la risonanza.Mi sono spaventata..