Utente
Gentile dottore 4 mesi fa il 9 novembre 2011 ho avuto un incidente in scooter una pietra in mezzo ala strada mi ha fatta cadere e la moto mi ha schiacciato il piede.Mi sono fratturata la base del 1°metatarso piede DX, non ho portato il gesso in quanto nei 1°raggi non compariva la frattura.Ho messo ghiaccio x circa 20gg poi ho rifatto le lastre il piede risultava ancora molto gonfio e dolorante infatti mi è stata diagnosticata la frattura così mi hanno applicato 1 bendaggio con scarpa talus x 15g.Tolto tutto mi han detto che sarei guarita dopo 10g invece il piede era ancora sofferente e gonfio anche se meno ma lo sentivo molto legato e camminando con la ciabatta era dolorante, non riuscivo nemm a mettere la scarpa.Così a inizio gennaio 2011 dopo quasi 2 mesi ho fatto la TAC e risultava ancora non consolidata.Ho cambiato ortopedico e mi ha prescritto 1 mese di magneto terapia dopo ho rifatto le lastre e nel referto vi è scritto: iniziali segni di consolidazione della pregressa frattura della base del 1°metatarso piede dx.Artrosi diffusa bilateralmente, +marcata a carico delle interfalangee medio distali e al tarso.Riduzione dell arco plantare.Dopo 20 gg ho rifatto le lastre e nel referto vi è scritto segni di consolidazione della frattura 1° met dx. Artrosi diffusa + evidente alle interfalangee medio distali e al tarso.Modesta riduzione dell'arco plantare.In accordo col mio medico ho deciso di provare a rientrare a fare il mio lavoro di portalettere.Le mie domande sono: secondo lei fino a che punto potrò rifare il mio lavoro da subito?Il dolore è quasi inesistente sento solo il piede +debole e un pò di fastidio.La mia paura è caricare il piede facendo eccessiva forza x mettere sul cavalletto il motomezzo postale di + di 120kg a carico pieno.Dovrei evitare e farmi mettere su zone a piedi o in auto x il primo periodo oppure ormai non succede +niente?il mio che è +leggero lo riesco a mettere col tallone sento fastidio a mett come facevo di solito e quindi ho paura.E poi volevo chiederle come mai all'età di 34 anni la frattura ci mette così tanto x la consolidazione definitiva e quali sono le cause di un ritardo di consolidazione?può essere il mio piede più vecchio della mia reale età?La ringrazio anticipatamente le porgo cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Vinicio Perrone

24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
NARDO' (LE)
LECCE (LE)
MANDURIA (TA)
MESAGNE (BR)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Verosimilmente al suo piede si è verificata una complicanza rappresentata dall'Atrofia di Sudeck che ritarda i tempi di guarigione di un osso. Riprenda a camminare, senza affaticarsi, prosegua la magnetoterapia, assuma vasodilatatori, neurotrofici ed integratori di calcio: in tal modo guarirà ancora prima. I tempi di recupero in presenza di Sudeck sono circa 5 mesi.
La saluto cordialmente.
Dr. Vinicio Perrone,
Specialista in Ortopedia e Traumatologia
www.vinicioperrone.com
Roma, Lecce, Sava, Mesagne, Manduria,

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio moltissimo per la sua risposta immediata.Ora cammino già non accusando dolore solo se inclino il piede facendo pressione verso l'interno sento un leggero male e camminando solo un pò di fastidio e il piede un pò +debole; credo che sia il segnale che la frattura sia in fase di un consolidam definitivo.Comunque sto continuando la magnetoterapia (8 ore a notte)col programma preimpostato "ritardo consolidazione frattura" (ho anche quello algodistrofia m. di sudek ma dura solo mezz'ora e non saprei quante ore aggiungere così preferisco fare l'altro dato dall'ortopedico che mi aveva seguita)ora con un apparecchio acquistato abb buono e profess (Globus)prima invece ho fatto 1 mese di magnetoterapia con un apparecchio affittato da 1 ditta di Modena (Igea)ma il 2°mese la cifra fermentava e ho preferito comprarne uno.Inoltre sto prendendo da almeno 1 mese e mezzo un integratore di calcio (Coral calcium max) se mi può consigliar qualcos'altro dica pure.Rientrerò a lavorare come postina la prossima settimana con un certificato in cui vi sarà scritto che potrò usare solo l'automezzo sperando così di riuscire a reggere il mio lavoro senza affaticarmi troppo.Continuerò comunq anche lavorando la magnetoterapia che mi ha migliorato parecchio fino a quando non sarò guarita definitivamente. La ringrazio di nuovo cordiali saluti