Utente
Buonasera,
mi chiamo Fabio ed ho 29 anni,
circa 15 anni fa giocando a calcio mi sono rotto radio ed ulna con una frattura scomposta circa 5 centimentri al di sopra il polso.
Dopo avermi riallineato le due ossa in anestesia totale mi hanno lasciato per circa 5 mesi con due ferri infilati(oltre all ingessatura)nelle due ossa.
tolti ferri ed ingessatura e dopo un paio di mesi di riabilitazione il movimento del polso e tornato quasi normale a parte il movimento leggermente limitato nel senso che non riesco a girare il palmo della mano verso l alto,diciamo che la rotazione e del 95% ma tutti questi movimenti li compio senza nessun dolore.
All incirca 5 anni fa ho cominciato ad avere dolore,il movimento si e limitato la forza della mano nello stringere oggetti e diminuita ed all altezza di dove c era la frattura si e gonfiato causandomi forti dolori durante il movimento ed anche solo un colpo di tosse mi causava un dolore fortissimo alla altezza della frattura.
Mi sono rivolto ad un ortopedico che mi ha prescritto una ecografia che non ha evidenziato nulla o perlomeno nulla di significativo.
Mi ha poi prescritto una lastra a raggi x ed in fine una tac che entrambe non hanno fornito nessun elemento per arrivare alla causa del mio problema.
Dopo mille tentativi con creme e pastiglie il problema si e affievolito e scomparso lentamente.
Durante l anno mi capita in alcuni giorni di avere la mano indolenzita e dolorante per qualche giorno e la cosa va poi scemando senza grossi inconvenienti.
Due giorni fa il dolore e tornato la mano e molto indolenzita ed il dolore e molto forte limitando cosi il movimento di dita e polso che si e notevolmente gonfiato.
Il gonfiore del polso e alla altezza della vecchia frattura e non e gonfiore di liquido toccandolo sento come un fascio di nervi gonfi e di piccole cisti che solo a toccarle mi causano dolore e sembra che facciano pressione su i nervi che permettono il movimento delle dita e il movimeto del polso.
Il dolore piu lancinate lo sento nel tossire e nel soffiare il naso mi causa un dolore lancinate come una forte scossa elettrica molto dolorosa.
Una cosa che credo coincida con i due periodi di forte dolore e forse il periodo di stress causato dal lavoro,non so se lo stress possa avere qualcosa a che fare con questi dolori ma in questo periodo sono un po stressato e ricordo che il periodo dei problemi 5 anni fa stavo cambiando lavoro il che mi causava un po di stress.
Spero in qualche buon consiglio che mi possa aiutare,scusate per la lunga descrizione ma ho provato ad spiegare bene l;a situazione per farvi comprendere al meglio il problema.
Grazie anticipatamente
Fabio

[#1]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
12% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Gentile utente, non credo che una frattura pregressa, se guarita, possa dare i sintomi da lei esposti, a meno che non abbia portato ad alterazioni degenerative dei tessuti e delle articolazioni vicine. La scossa elettrica può far pensare ad una irritazione di un nervo, ma non necessariamente. Potrebbe sottoporsi a RM ed elettromiografia con velocità di conduzione per studiare ancora meglio il caso, ma questi esami vanno prescritti, se necessari, solo dopo una visita ortopedica. Torni quindi dal suo ortopedico e veda cosa le dice. Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
innanzitutto la ringrazio della sua disponibilita,
dopo aver scritto il messaggio il polso ha iniziato a farmi davvero male e di notte sono dovuto andare all ospedale perche il dolore era arrivato fino alla spalla,
all olspedale mi hanno fatto una radiografia e mi hanno evidenziato che nell immagine di lato dal lato pollice all altezza della frattura c e un cerchio delle dimenzioni di un centesimo sembra vuoto.
Mi hanno detto che e probabilmente una cisti e che dopo degli accertamenti mi faranno sapere.
Ma e possibile che una cisti sia dentro l osso?
E se non e una cisti che cosa puo essere?

[#3]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
12% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Gentile utente, bisogna prima di tutto capire se sia quella "cisti" la causa del dolore. Cosa che solo chi la visita può fare. Una cisti può benissimo essere dentro un osso, e anche da molto tempo senza che una persona se ne accorga. Credo che le faranno fare altri esami, magari una TC e una RM, per studiare la questione. A volte può succedere che una cisti ossea determini una riduzione della robustezza dell'osso interessato e provocarne l'infiammazione, ma ano solo ipotesi da confermare. Cordialità.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it