Utente
Ho 45 anni, peso 78Kg, e sono alto 1,80mt. ho notato che quando le ginocchia sono esposte all'aria fredda, come ad esempio in motorino, anche se non sono esposte direttamente, avverto un senso di fastidio come se qualcosa sia leggermente irritato. E' veramente un sensazione leggera, non è un dolore vero e proprio.

La stessa sensazione la avverto quando la mattina faccio dei gradini a scendere, a "freddo". Dalla stanza da letto, al primo piano scendo al piano terra per le scale e avverto questo leggero fastidio. Quando poi le gambe lavorano "a caldo" non ho fastidio.

Da cosa potrebbe dipendere?

[#1]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
12% attualità
16% socialità
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)
FAENZA (RA)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Gentile utente, non possiamo sapere la causa di sensazioni così specifiche. Potrebbe anche essere una iniziale degenerazione artrosica delle articolazioni. In questo caso un pò di attività fisica blanda potrebbe aiutarla. Chieda consiglio al suo medico di famiglia, che ha la possibilità di visitarla. Cordialità.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#2] dopo  
Utente
Possono i seguenti fattori essere considerati come a rischio?

- Pratica di sport invernali
- Utilizzo invernale in gioventù di motociclo anche in periodi freddi
- aver abitato prevalentemente in abitazioni umide, con scale
- madre (75 anni) sottoposta 3 anni fa ad intervento di ricostruzione con protesi dell'articolazione del ginocchio per grave forma di artrosi
- attività lavorativa sedentaria (seduto tutto il giorno)

Nel qual caso, che tipo di diagnosi va effettuata e che tipo di prevenzione si può ipotizzare, tenuto conto che al momento svolgo bisettimanalmente attività fisica in palestra di circa un ora, di cui i primi 15 minuti sulla macchina "ellittica" e seguenti 5 minuti di tapis-roulant?

[#3]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
12% attualità
16% socialità
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)
FAENZA (RA)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Non capisco cosa intende per " che tipo di diagnosi va effettuata": la diagnosi è dare il nome ad un problema, e si fa dopo una visita.
Delle cose che cita, forse può entrarci (e non posso sapere quanto) la familiarità, e al limite la vita sedentaria. Per le altre cose non ci sono certezze.
La visita dirà se l'esercizio fisico praticato è idoneo. Prima la diagnosi, poi tutto il resto.
Cordialità.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#4] dopo  
Utente
Devo rivolgermi ad un'osteopata o un ortopedico?

[#5]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
12% attualità
16% socialità
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)
FAENZA (RA)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
deve farsi vedere da un medico specialista ortopedico.
L'osteopata è una figura che in Italia non ha un riconoscimento pieno, può non essere un medico e, vista la carenza legislativa italiana, potrebbe finire in mano a persone che, oltre a non essere medici, non sono neanche fisioterapisti.
COrdialità.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it