Utente
Egregi dott., approfitto di questa possibilità per chiedere il vs.parere circa questo referto, di una rx colonna dorsale e lombo-sacrale (2p). Se puo' essere di aiuto ho 43 anni, alto 1,88, corporatura longilinea, impiegato, attività fisica moderata. Il risultato è:
"Si apprezza una emisacralizzazione sinistra di L5.
Riduzione in ampiezza dello spazio intersomatico compreso tra L5-S1.
Riduzione in altezza del muro anteriore di D8 e D9 con morfologia "a cuneo" come per iniziali crolli vertebrali su verosimile base osteoporotica. Sostanzialmente conservate le fisiologiche curvature."
La cosa mi ha molto preoccupato anche se poi non riesco bene a decifrarne il contenuto, piu' che altro per le eventuali conseguenze future e le azioni da intraprendere.
Ringrazio anticipatamente quanti volessero lasciare il loro parere.
Ringrazio anticipatamente

[#1]  
Intanto dovremmo sapere quali sono i Suoi disturbi che lo hanno condotto a eseguire quegli esami.
L'emisacralizzazione è, in parole povere, una anomalia congenita dovuta a parziale fusione dell'ultima vertebra lombare con la prima sacrale che solitamente non pone problemi.
Per quanto riguarda invece la deformazione a cuneo della vertebra dorsale, se non ha mai avuto traumi vertebrali, sarà opportuno indagare l'esistenza dell'osteoporosi (forse un po' precoce per la Sua età)e comunque valutare l'opportunità di intervenire con un eventuale intervento di cifo o vertebroplastica.
Consiste, questa tecnica,in anestesia locale, nell'introdurre nella vertebra patologica, del cosiddetto cemento (resina acrilica) in modo da impedire ulteriori dislocamenti della stessa e in parte di farle assumere la forma originale.
I rischi di tale operazione sono minimali.

Cordialità

Dr. GIOVANNI MIGLIACCIO
Specialista in
Neurochirurgia
Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli
C.so di Porta Nuova,23 - MILANO (MI)
Tel.: 3356320940
giovannimigliaccio@medicitalia.it
https://www.medicitalia.it/giovannimigliaccio/

[#2]  
Dr. Simone Cigni

28% attività
0% attualità
12% socialità
VOGHERA (PV)
MILANO (MI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Alla sua età un cedimento vertebrale va valutato con certezza. La "verosimile" base osteoporotica mi sembra "inverosimile" o per lo meno strana. Ciò non toglie che vi siano patologie che la pssono causare anche nel giovane. in ogni caso esegua un controllo specialistico.
Saluti
Dr Simone Cigni

[#3] dopo  
Utente
Vi ringrazio di cuore. La RX mi è stata prescritta insieme ad una RMN cervicale-dorsale da un neuro-chirurgo per vedere la presenza di eventuali compressioni del midollo (spero di aver descritto bene, almeno cosi' mi è stato detto) in quanto sono affetto da una lieve paraparesi spastica agli arti inferiori (specialmente a dx)e siccome dalla RMN cerebrale non è risultato niente di anomalo (a parte la presenza di due cisti aracnoidee che, mi è stato detto, non ne sono la causa)per cui per maggior sicurezza hanno voluto fare la RMN cervicale-dorsale e la RX di cui sopra. Tengo a precisare che non ho assolutamente problemi di linguaggio, urinario ecc..ma eventualmente un lieve ritardo motorio con la tendenza a "trascinare" la camminata. Ringrazio anticipatamente per il parere e colgo l'occasione per elogiare il sito.

[#4]  
...e cosa aspetta a farsi operare?

[#5]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Attenzione sig. Alessandro, !!!! Lei parla di paraparesi spastica: chi le ha fatto questa diagnosi ? Si parla nelle rmn di " morfologia a cuneo" come per
" iniziali crolli" su " verosimile" base osteoporotica : tutte interpretazioni descrittive e ipotesi . Vada cauto, molto cauto prima di parlare di paraparesi spastica !!!
Esegua un consulto neurologico ed uno ortopedico, faccia un'esame elettromiogrfico agli arti inferiori !!!se i colleghi che lo visiteranno stabiliranno una tac per valutare una stenosi del canale spinale o quant'altro,
Se fosse confermata con un'esame clinico molto,ma molto dettagliato ed approfondito, e con gli accertamenti da fare e fatti una diagnosi simile, allora è certamente d'obbligo un intervento chirurgico che può essere eseguito o da un ortopedico o da un neurochirurgo!!!!
MA ATTENZIONE, MOLTA PRUDENZA ED ATTENZIONE, E SOPRATUTTO DIAGNOSI CERTA CLINICA E STRUMENTALE , NON SOSPETTI O INTERPRETAZIONI O COSE " VEROSIMILI"!!!
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedico-Traumatologo//Fisiatra
Messina
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -