Utente
Salve,
lo scorso Luglio in seguito ad un infortunio sul lavoro ho subito la frattura composta base falange ungueale 1 dito del piede dx ed dubbia infrazione falange prossimale 2 dito,dopo circa 2 mesi sembra essersi tutto risolto.
Torno al lavoro regolarmente,a fine settembre al lavoro inciampo e sento ancora un forte dolore al piede destro,stavolta le radiografie non evidenziano fratture,ma visto il forte dolore persistente mi reco da un ortopedico che diagnostica la lesione legamento collaterale laterale metacarpo falangea alluce destra.
Prescrivendomi cerotto bidigitale alluce-secondo dito,calzatura a suola rigida (zoccolo),controllo entro un mese con radiografia alluce a destra.
L'ortopedico INAIL ritiene che io possa ricominciare la mia attività lavorativa nonostante io accusi ancora dolori al piede,visto poi che per motivi di sicurezza dovrei indossare scarpe antinfortunistiche alquanto pesanti.
Mi chiedo ora se 30 giorni siano davvero sufficienti E quali ulteriori accertamenti potrei effettuare.
Grazie.

[#1]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
12% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
Se il dolore è ancora presente e non riesce ancora a portare calzature da lavoro, c'è poco da dire: forse necessita ancora di tempo per guarire in modo ottimale.
È la visita ortopedica che accerta il grado di guarigione e il dolore e la limitazione residui, e richiede esami più approfonditi se necessario.
Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dr.Nucci,
La ringrazio per la sua celere risposta,il 28 Ottobre ho effettuato la radiografia prescrittami in precedenza dall'ortopedico.
Ed ho fissato un nuovo appuntamento.
Grazie ancora.

[#3] dopo  
Utente
Salve,nella radiografia effettuata il referto dice:
Distacco parcellare della base della falange distale del primo raggio.
In attesa del consulto dall'ortopedico(8 novembre)mi chiedo sia necessario fare nel frattempo.
Grazie.

[#4]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
12% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
Se il distacco è stato procurato nel secondo trauma ( ci vuole la visita e la visione di tutte le rx fatte finora, per dirlo) ormai, a più di un mese dal trauma, c'è poco da fare. Cerchi di portare una calzatura a suola rigida per ridurre il movimento dell'articolazione nel cammino e vada a farsi vedere dallo specialista.
Cordiali saluti.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#5] dopo  
Utente
Gentile Dott. Nucci,
la ringrazio per la sua disponibilità e cortesia.
Nel caso venisse confermato che il tutto risale al primo trauma,non si può fare proprio più nulla?
La terrò informato sugli ulteriori sviluppi.
Grazie ancora.
Un saluto.

[#6]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
12% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Dipende dai sintomi odierni, dalla visita e dalla situazione alla radiografia. Purtroppo di più non posso dire. Cordialità.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#7] dopo  
Utente
Gentile Dott. Nucci,
Dopo la visita ortopedica(con visione di tutte le radiografie),l'ortopedico mi conferma che il distacco parcellare deve riferirsi all'ultimo trauma accusato.

Questo il referto:
Lesione legamento collaterale metacarpo falangea alluce con distacco parcellare base P2 a destra.

Il dolore ad oggi e quasi del tutto scomparso,riesco a camminare abbastanza agevolmente,anche se tendo ad appoggiarmi ancora troppo(forse per timore che accada ancora qualcosa)sul piede sinistro.
L'ortopedico non mi ha dato particolari indicazioni,(e non ritiene che siano necessari ulteriori accertamenti),a parte di continuare ad indossare una scarpa a suola rigida ed ad avere pazienza.
Mi chiedo se si possa fare anche dell'altro per agevolare la guarigione.
La ringrazio per il tempo e la pazienza che mi ha concesso.
Un saluto.

[#8]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
12% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Credo che basti seguire le indicazioni dell specialista.
Saluti cordiali.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it