Utente
Salve, sono un ragazzo di 20 anni con problemi allo scafoide dx ormai da 6 mesi. Mi rivolgo a questo sito sperando di ottenere una risposta più concreta rispetto a quella datami dall'ortopedico di fiducia. La frattura allo scafoide capitò, come prima detto, 6 mesi fa in seguito ad una caduta scoordinata fatta durante una partita di calcetto tra amici. Inizialmente non credevo che la situazione fosse tanto grave poichè, anche se con dolore molto frequente, riuscivo a muoverlo. Credevo che passando il tempo il dolore passasse in modo tale da poteri di nuovo tornare a praticare il mio sport (la pallavolo). Ma vedendo che questo dolore era permanente decisi di andarmi a fare una radiografia la quale affermò che, in seguito a quella caduta, mi ruppi lo scafoide e che ormai si era calcificato "con vizio". Ora riesco a muoverlo bene senza dolore il quale si presenta solamente in alcuni movimenti. Cosa mi consiglia di fare? Potrei giocare di nuovo a pallavolo?

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Il trauma di 6 mesi fa non è stato da Lei correttamente valutato, in quanto è stato sufficiente per provocare la frattura dello scafoide ma, non essendosi Lei rivolto a un pronto soccorso, la frattura non è stata trattata in modo idoneo.
Non so in che condizioni sia lo scafoide sia perché senza vedere le rx non è possibile valutare la condizioni, sia perché nel titolo del consulto scrive "frattura NON consolidata" ma nel testo del consulto scrive "calcificata con 'vizio' ". E' possibile che a questo punto si debba ricorrere a un intervento chirurgico. Consulti un ortopedico esperto in chirurgia della mano, ad esempio presso l'UO di ortopedia dell'Ospedale della città che ha indicato nei Suoi dati, per decidere il da farsi.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta. Mi scuso per l'errore ma lo scafoide si è calcificato con vizio, questo intendevo scrivere. In questo caso cambiano le sue cue condizioni? E' necessario l'intervento?

[#3]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Una consolidazione viziata è una condizione in cui la frattura è guarita senza il perfetto ripristino dell'anatomia. In altre parole è cambiata la forma dello scafoide. L'indicazione a un intervento la può dare solo il chirurgo della mano dopo averLa visitata e considerando i Suoi disturbi e le radiografie.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it