Utente
Buona sera. Vorrei richiedere un Vostro consulto a proposito di mio padre di 62 anni che a causa di un incidente ha subito la frattura di tibia e perone. Sono trascorsi meno di 3 mesi dall'incidente e dopo trazione, operazione, ricovero e inizio di riabilitazione domiciliare la gamba ora si presenta molto gonfia e di colore rossastro.Mio padre non averte dolore ma l'arto è caldo. Siamo in attesa di fare gli esami del sangue per accertare evntuali infezioni, ma nel frattempo mi sapete dare qualche utile consiglio???
Grazie e distinti saluti.

[#1]  
Dr. Mirco Pietri

20% attività
0% attualità
0% socialità
SCANDICCI (FI)
FIRENZE (FI)
PRATO (PO)
CASTIGLION FIORENTINO (AR)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
il fatto che la gamba sia arrossata non significa per forza infezione. Oltre agli esami ematici è utile ecocolordoppler arto per esclusione di trombosi venosa.
Gentili saluti

[#2] dopo  
Utente
Buonasera! La ringrazio per la celere risposta. in attesa degli esami ematici abbiamo consultato un ortopedico il quale ci ha consigliato di riceoverare di nuovo il paziente per "aprire" la ferita e "pulire". (scusi i termini poco idonei...) E già che ci sono togliere anche la piastra. Volevo chiedere:
- come si può capire se è effetivamente un'infezione?
- quali sarebberero le strade da intraprendere?
- non è troppo presto togliere già la piastra (con 12 viti??)
Grazie per l'interessamento.
Cordiali saluti.
(Avrei a disposizione anche la foto della gamba del paziente)