Utente
Mi chiamo Luigi e sono un pò disperato. Nell'agosto 2010 ho iniziato ad avvertire dolori al coccige dopo aver usato la bici, sono andato cosi al pronto soccorso e li mi diedero da fare una terapia con ghiaccio e antinfiammatorio a visto lo sarso risultato mi sono rivolto al mio medico di base che mi ha prescritto di fare una rx al sacro coccige.
risultato: ridotta cifosi del passaggio
sacro-coccigeo, schisi paramediana sinistra dell'arco posteriore di S1. sono andato quindi a fare la visita dal fisiatra che mi ha prescitto un ciclo di ionoforesi, che in qualche modo alleviato per qualche mese ma poi dopo l'estate ha ripreso a darmi noie
con la comparsa di dolori/bruciori nella zona lombare, cosi mi sono rivolto al primo ortopedico che mi prescritto di fare una Rx rachide in toto + coccige risultato:Rachide in asse con leggera simmetria delle creste iliache, evidente condizione di coccige recurvato
ventralmente( coccige curvo ad uncino verso l'interno).Dopo questo risultato mi ha dato delle pillole(sirdalud e destrior) e da fare un altro ciclo di ionoforesi e ultrasuoni ma rispetto al primo ciclo non ho avuto miglioramenti. Inseguito mi sono rivolto ad un altro ortopedico che mi ha dato pillole (perinerv e algix ) che mi hanno fatto passare leggermente i dolori al coggige ma dopo un pò sono tornati insieme a dolori lombari uniti a dolori cervicali schiena e bruciori alle gambe che nn mi permettono di sdraiami di lato sia dx che sx e nemmeno a pancia sotto...mi sn state cosi prescritte iniezioni di vario tipo a ma niente. Quindi ho fatto una Rm Rachide in toto con il seguente risultato: "sono presenti artefatti da movimento, minime alterazioni morfo-vertebrali compatibili con esiti di osteocondrite giovanile con prevalente espressione dorsale e lombare; in ambito cervicale accenno di delordosi con fulcro in C3-C4. A C3-C4 lieve protusione dell'anello fibroso discale. In ambito dorsale minima accennata ipercifosi. A D12_L1,D8-D9, protusione discale posteriore mediana, in ambito lombare, rachide in asse, non sono presenti immagini riferibili ad ernia del disco, regolare l'ampiezza del canale vertebrale ,non sono presenti immagini riferibili ad ernia del disco, on alterazioni del segnale a carico del modollo spinale e del cono. Dopo questo risultato l'ortopedico mi dice che non c'è nulla che possa causare questi dolori/bruciori nella zona lombare e alle gambe e mi fa fare un opt ma non risulta nulla ,quindi mi dice di far ginnastica semplice ma i dolori sn aumentati cosi ho fatto una elettromiografia degli arti inferiori
dove si segnala sofferenza neuropatica assono mielinico nei miomeri L4-L5 bilateralmente e nel frattempo dall'osteopata mi è stato consigliato una visita urologica perchè avverto dolori all altezza inguinale e a volte bruciore mentre urino .Non so cosa fare ha qualche consiglio? grazie anticipatamente della sua disponibilità.

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non so perché per un dolore al coccige abbia eseguito una RMN del rachide in toto, tuttavia la coccigodinia può avere origini diverse anche se l'uso della bicicletta può esserne la causa scatenante. Occorre a mio parere escludere l'interessamento del nervo pudendo e l'instabilità del coccige, oltre che, con una visita proctologica, la presenza di patologie a carico di ano e retto. Se il dolore persiste nonostante le cure conservative, ma si è individuata la causa proprio nel coccige, è possibile ricorrere alla sua rimozione chirurgica.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore, mi fu prescritta la risonanza del rachide in toto per vedere se il problema al coccige portava ad altre complicazioni, quindi lei mi consiglia di fare una visita proctologica, poi per il risultato dell elettromiografia mi può dire qualcosa?("sofferenza neuropatica assono mielinico nei miomeri L4-L5 bilateralmente ").
Per una visita più accurata per capire se ricorrere all'intervento poi prenotare una visita da lei? grazie
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Faccia la visita proctologica per escludere patologie del retto.
Il neurochirurgo poi saprà dirLe se occorra un intervento e con quali aspettative, rischi, complicazioni, tempo di recupero (che può essere non breve), una volta che il proctologo abbia escluso patologie di sua competenza. Legga anche qui https://www.medicitalia.it/minforma/neurochirurgia/683-trattamento-chirurgico-della-coccigodinia.html
Per quanto riguarda la neuropatia in L4-L5 occorre conoscere i Suoi disturbi , visitarLa e vedere la EMG. L'ortopedico stesso potrà chiarire i dubbi, eventualmente con l'aiuto di un neurologo.
Le consiglio di ricorrere agli specialisti della Sua città, ad esempio presso il Policlinico, per semplificare l'iter e per facilitare anche le possibilità di contatto fra di loro. Non c'è nessun bisogno di spostarsi, visto l'ottima qualità degli specialisti a cui poter ricorrere. Senza contare che bisogna che l'indicazione all'intervento sia data da chi poi eseguirà l'intervento, in genere un neurochirurgo.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#4] dopo  
Utente
Buona sera dottore , volevo dirle che ho fatto una visita chirurgica generale e mi hanno diagnosticato una ciste ,quindi mi hanno detto di fare una risonanza magnetica al sacro-coccige e come risultato:"il coccige appare angolato in avanti con presenza, in corrispondenza delle prime articolazioni intercoccigee di piccole cisti sinoviali adesso la mia domanda è questa : i bruciori e sensazioni di calore che sento alle gambe e ai glutei con conseguenti sudorazioni è dovuto a queste cisti o un possibile problema di di circolazione sanguigna?grazie

[#5]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non ho assolutamente nessun elemento per risponderLe: porti le immagini della RMN allo specialista che l'ha prescritta perché possa completare la visita.
Solo chi L'ha visitata e ha visto le immagini RMN può stabilire il nesso fra esse e i Suoi disturbi.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it

[#6] dopo  
Utente
salve dottore vorrei chiederle se con le patologie scritte in precedenza posso fare dello sport ,per esempio nuoto?

[#7]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
A un anno di distanza di fatto non ha "patologie", cioè diagnosi, ma solo sintomi e segni RMN. In teoria il nuoto è quasi sempre concesso (solo libero e dorso), tuttavia non pensa che potranno dare consigli più mirati gli specialisti che l'hanno seguita?
Cordiali saluti.
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it