Utente
Gentilissimi medici
sono nuovamente a disturbarVi riguardo al mio caso. Il 10 aprile scorso sono stata sottoposta ad intervento di asportazione cisti aneurismatica di 8 cm che si trovava nella sezione collo anatomico porzione inter-sottotrocanterica e diafisaria iniziale femore destro con apposizione di innesto osseo e stabilizzazione con placca di judet. Dal 30 maggio carico al 40% con 2 stampelle però ad oggi sento la gamba operata ancora debole e instabile e se lascio le stampelle zoppico molto e ho la sensazione di avere una gamba più corta dell' altra. Mi è stato consigliato solo lavoro isometrico quadricipite. I medici che mi hanno operata non mi hanno accennato al rischio di zoppia (si saranno dimenticati?) e vorrei sapere se è una zoppia transitoria dovuta a debolezza muscolare e al fatto che non caricavo da 3 mesi oppure rimarrò così? Il Vostro dr Valassina mi aveva gentilmente accennato alla possibilità di zoppia dovuta a dolore o accorciamento, ma quest ultimo dovuto a cosa? È possibile che il mio femore si sia accorciato?
Grazie di cuore e scusate ma sono molto triste e preoccupata perché ho solo 28 anni e la prima rx del 30 maggio andava bene

[#1]  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2008
Direi che e' molto difficile darle informazioni su un quesito tanto specifico essendo molte e diverse le possibili cause invocabili. Ne parli con il suo ortopedico che sapra' senz'altro spiegarle origine e possibile evoluzione di questa zoppia.
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio nuovamente x il Suo interesse e la gentile risposta. Domani sentirò l ortopedico.
Secondo Lei può trattarsi di una zoppia risolvibile?
Grazie mille

[#3]  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2008
A distanza senza visitarla, ne' conoscere esattamente il quadro pre e post operatorio, nonche' esattamente l'intervento chirurgico eseguito, e' impossibile risponderle
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante

[#4] dopo  
Utente
Capisco, La ringrazio comunque. Il fatto è che l ortopedico mi ha concesso soltanto il carico con stampelle e solo al 30/40%. Sono io che per curiosità ho voluto provare a fare qualche passo a casa senza stampelle per vedere come cammino caricando più che posso o ho la sensazione che la gamba ceda, è più debole dell' altra e questo mi fa andare "zoppa". I miei parenti dicono che sono i muscoli deboli ma loro ovviamente non sono medici.. Ma se dicessi all ortopedico che ho provato a camminare senza stampelle credo che mi ucciderebbe..inoltre non sono seguita da nessun fisioterapista. Mi hanno mostrato solo 2 esercizi da fare a casa da sola e non sò se lì eseguo correttamente e soprattutto, lo confesso, in maniera discontinua..

[#5]  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2008
Cara ragazza sicuramente le posso dire che se il suo ortopedico NON ha concesso il carico lei deve rispettare queste indicazioni.
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante