Utente
EGR.medici,
mi chiamo marco ho 15 anni e qualche mese fa, dopo una risonanza magnetuca fatta per altri scopi(strappi muscolari contnui a livello dello psoas, flessore fascia alata) è stata diagnosticata una ciste sul femore . Abbiamo fatto tutti le relative visite , prima al CTO di CAREGGI, MAYER, San Rossore, Rizzoli! Ecco i primi 3 centri tramite ortopedici illustri inerenti alle cliniche hanno consigliato l'operazione per il riempimento della ciste (diametro: 5 cm) mentre con certezza andati da RIZZOLI hanno detto che non si opera perche secondo loro la ciste sta rientrando, anche se secondo gli altri centri una ciste non può rientrare specialmente di quella grandezza!! L'ultima visita a Genova preso la clinica ALBEDO da un prof,esperto in ANCA che lavoro all'istiuto HUMANITAS, lui oltre alla ciste ha diagnosticato un conflitto femore.acetabolare e scoprendo anche la causa degli strappi muscolari precendenti!! Lui ha visto un bacino che ha gia la forma di un uomo di 30 anni e ha consigliato un intervento chirurgico a "cielo aperto" su questo conflitto femore-acetabolare!!!Ci ha spiegato inoltre che è un intervento importante e che secondo lui, dato che faccio calcio a livello professionistico, non da la certezza che possa ritornare a giocare, ma necessario l'intervento per la prevenzione dell'artrosi prematura a causa di questa extra-rotazione. La domanda che vi pongo è: Nessuno mi aveva mai parlato di questo intervento studiato da Ganz , ma dei fisioterapisti mi avevano parlato di palestra durante l'attivita con esercizi specifichi!! Cosa ne pensate è un po azzardata la sua previsione oppure con una buona palestra ed esercizi potrò continuare a svolegere l'attività??
GRAZIE

[#1]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
FOLLONICA (GR)
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
come facciamo noi a sapere se una diagnosi e una proposta di trattamento, effettuati da un collega che ha potuto visitarla, sono corretti? Solo la visione degli esami effettuati, e soprattutto del paziente, può portare alla giusta diagnosi e al consiglio di una giusta terapia.
Se il collega ha diagnosticato un conflitto femoroacetabolare, oltre alla cisti, perché non credere che ci sia? Si tratta di una patologia con studi relativamente recenti e sulla quale ancora alcuni ortopedici devono farsi un'idea.
Può leggersi anche un articolo proprio su questo sito che tratta il tema FAI, scritto da un bravo collega.
Per quanto riguarda la cisti, anche per quella dipende dall'estensione, dalla posizione, dall'evoluzione...
Si affidi quindi ad uno specialista, e uno solo, valutando insieme ai suoi genitori da chi andare per farsi trattare.
Saluti cordiali.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it