Utente
Sono un ragazzo di 32 anni, Il giorno 11 febbraio mi sono procurato una distorsione grave alla caviglia giocando a calcio. Sono andato al pronto soccorso e le radiografie hanno escluso fratture, quindi fasciatura per 7 gg. Al successivo controllo dopo i 7 gg l'ortopedico mi ha tolto la fasciatura e ha detto che potevo incominciare ad usare il tutore con l'aiuto di 2 stampelle, ma essendo completamente impossibilitato a muovere il piede sono andato da un altro medico il quale ha invece detto che sarebbe stato meglio tenere la fascia per altri 7 gg! Comunque mi ha comandato altri 5 gg di scarico dell'arto e poi tutore e stampelle. Tutt'oggi a distanza di un mese, il dolore è quasi passato ma la caviglia è ancora gonfia e inoltre non riesco a muovere il piede più di pochi gradi, e quindi zoppico. Preciso che uso ancora il tutore. Ho notato inoltre un ingrossamento della massa ossea o qualcosa di simile nella zona del malleolo. Tutto ciò è normale? Come mai nonostante aver interpellato tre diversi medici nessuno mi ha parlato di fisioterapia, ecografia o risonanza magnetica? C'è rischio di un danno permanente? Vi prego aiutatemi! Grazie saluti

[#1]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Egr. paziente, se ha avuto un grave trauma distorsivo della caviglia, come riferisce, andava immobilizzata l'articolazione per almeno 21 gg. e poi fare intensa fisiochinesiterapia specifica con un carico parziale e protetto.
Faccia fisiochinesiterapia intensa e completa e si affidi ad un Fisiatra .
E' normale che dopo appena 30 gg. ancora persistano i postumi di un trauma distorsivo serio del collopiede, postumi
che vanno curati con serietà e impegno.
Cordialmente
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua opinione. Per quanto riguarda la massa dura vicino al malleolo, di cosa si può trattare? E' normale? Adesso sto utilizzando il tutore (aircast) per camminare, devo cercare di forzare il movimento oppure è più opportuno che faccia il minor sforzo possibile? Grazie ancora e saluti

[#3]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
No, per un pò non deve forzare la caviglia, sopratutto con il tutore applicato. La massa vicino al malleolo, sarà l'edema o l'ematoma che va riassorbendosi.
Si faccia valutare dal collega ortopedico.
Saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio del consulto. Vorrei aggiungere che sono andato il giorno 15/03 ad un'ennesima visita specialistica. Effettuando la visita l'ortopedico ha tentato di piegarmi il piede ma senza riuscirvi. Preciso che non opponevo nessuna resistenza volontaria. Da cosa può dipendere questo blocco? Insisteva inoltre a dire che la caviglia non fosse gonfia, mentre in realtà lo è ancora, e lo si nota anche ad occhio (ci sono anche degli arrossamenti della pelle nella zona interessata). Inoltre mi ha consigliato di usare il tutore ancora per tre giorni e poi di fare esercizi con la cyclette, dimostrando scarsa considerazione per la fisioterapia e per gli esercizi di propriocezoine! Saluti a tutti