Utente
Buongiorno.
L'anno scorso al mare mentre camminavo con le infradito,sentii un forte dolore nel punto di divisione della ciabatta e sul dorso del piede, verso sera in quel punto si formò una macchia rossastra e gonfia.
Da quel giorno stop alle infradito,tornato a milano andai dal dott il quale mi fece fare un'ecografia,che rilevò una tendinite.
Il medico mi fece fare 10 ultrasuoni in acqua e antiinfiammatori,risultato dolore leggermente sparito.
Ho convissuto col dolore fino a che una mattina non riuscivo a camminare,il mio medico prima mi ha fatto fare un rx sotto carico,non convinto una rmn.
Rx sotto carico:Nei limiti l'ampiezza della volta plantare longitudinale
Atteggiamento in constante flessione del terzo dito
Si apprezzano irregolarità artrosiche in particolare in corrispondenza della seconda articolazione metatarsofalangea dove si apprezzano osteofiti marginali dei capi ossei ed evidente riduzione d'ampiezza della rima articolare.
Nei limiti di norma il tenore calcico.
Rnm senza contrasto
Quadro di osteoartrite metatarso falangea con capsulite che interessa maggiormente i primi tre raggi,particolarmente il secondo raggio.
a questo livello è presente una significativa distensione fluida capsulare che si associa a:1)alterazioni osteocondrali e sclerosi sottocondrale dei capi articolari,) edema osseo con reazioni periostale e iniziale infiltrato reattivo paraostale,3)tenosinovite del tendine comune dei flessori sollevati dal piano capsulare.Importante distensione fluida del recesso dorsale solleva l'estensore ed è responsabile della tumefazione clinicamente apprezzabile.
Tali reperti si rilevano meno apprezzabili a livello MF di I e III raggio, senza reazione ossea associata
IL quadro descritto orienta la prima ipotes verso una forma osteoartritica degenerativa metatarsofalangea con prevalente interessamento del II raggio.
Ora io ho preso app con specialista del piede, ma è a metà novembre, il mio medico mi ha prescritto una terapia corta di antiinfiammatori: Celebrex 2 cps die
ma non mi ha detto cosa ho ha lasciato credo giustamente il verdetto allo specialista, anche se ha paventato un intervento chirurgico.

Ringraziando porgo i miei più cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Gianni Nucci

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
8% attualità
16% socialità
FAENZA (RA)
PISTOIA (PT)
MONTECATINI-TERME (PT)
LUCCA (LU)
FOLLONICA (GR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
da quello che si riesce a capire dalla risposta della risonanza, sembrerebbe una sofferenza dell'articolazione tra il secondo dito e il piede, che comprende osso, cartilagine e tessuti molli, forse dovura a un sovraccarico, o a microtraumi ripetuti, o, meno probabile, a infiammazione artritica. Di più non saprei dire.
Attenda la visita e se vuole ci faccia sapere.
Saluti cordiali.
Gianni Nucci, MD
Chirurgo Ortopedico
Responsabile U.F. Ortopedia Santa Rita Hospital - Montecatini Terme
www.ilposturologo.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta
certamente vi farò sapere
Cordiali saluti