Utente
Buongiorno a tutti i medici, mi chiamo Fabio 35 anni, ho un problema alla schiena da ormai una decina d'anni, prima passava con punture di artrosilene e muscoril, adesso invece è come se non le facessi per niente, stamattina sono andato a ritirare la risposta della risonanza magnetica, e questo è l'esito: RM COLONNA LOMBO-SACRALE (SENZA CONTRASTO): Al passaggio L4-L5 in sede paramediana-intraforaminale destra, si riconosce formazione erniaria che impronta il sacco durale ed obiltera il canale di congiunzione. Concomitano segni di discopatia degenerativa. Si rileva inoltre artrosi articolare posteriore con ipertrofia apofisaria che concorre alla riduzione del calibro dello speco vertebrale. Al L2-L3 minuta ernia discale mediana con lieve migrazione distale ed impronta sul sacco durale. Nella norma il cono midollare. Segnale compatibile con piccolo angiolipoma del primo metamero sacrale. Cosa ho? Mi devo operare? Spero in una vostra risposta al più presto. Grazie anticipatamente e vi auguro buona giornata. Fabio

[#1]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Egr. sig. Fabio, esegua un accurato consulto specialistico ortopedico per valutare la sua situazione clinica effettiva.
Ha lombosciatalgia? è frequente, saltuaria, continua ?
Poi bisogna valutare se vi sono deficit neurologici, magari eseguendo una elettromiografia degli arti inferiori. Eseguire i test clinici per la validità funzionale degli arti inferiori.
Insomma, sarà quindi lo specialista a dare la giusta diagnosi e il programma terapeutico.
Se, come nell' 80% dei casi, è sufficiente un trattamento farmacologico e di fisiochinesiterapia o se è necessario un intervento chirurgico.
Io le dirò he se vi sono segni clinici di deficit neurologici periferici, ossia ad un arto inferiore o ad entrambi, una lombosciatalgia persistente e molto limitante, ribelle ad ogni trattamente medico e fisiochinesico, allora è necessario che lei sia trattato chirurgicamente.
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -