Utente
Buonasera,
da un paio di settimane ho un dolore nella parte bassa della schiena, precisamente vicino la colonna vertebrale. Il dolore non è sull'osso perchè facendo pressione non ho alcun fastidio, bensì è nella parte interna e si accentua quando sono seduta in modo rilassato e quando mi piego in avanti. Da qualche giorno ho fastidio anche alle gambe soprattutto quando sono seduta. Sono stata sia dal medico curante sia dal fisiatra ed entrambi mi hanno detto che potrebbe trattarsi di un problema posturale (anche se non sono state visite particolarmente attente). Mi è stato detto di prendere l'oki per un paio di giorni in attesa della risonanza magnetica che farò il prossimo mercoledì. Io dopo averne preso uno senza trovare alcun beneficio l'ho sostituito con un aulin. Il dolore si è attutito ma leggermente. Stavo per prenderne un altro ma mentre ero suduta, in seguito ad un colpo di tosse, ho sentito un dolore lancinante come se si fosse rotto qualcosa e non sono più riuscita a restare seduta né tantomeno in piedi facendo forza sulle gambe così sono andata in ospedale. L'anamnesi è stata: Ob rachide: Dolore sulle spinose e paravert dx delle prime vert lombarei lasegue e wasserman positivi a dx. Mi è stata fatta un'iniezione di Artrosilene 1fl + Bentelan 4mg 1 fl im e mi è stato prescritto il Bentelan 1mg compresse efferfescenti (uno al mattino e uno alla sera) abbinato a Fans al bisogno e Riopan 2 volte al giorno (mi è stato detto di poter continuare con l'aulin). Secondo la dottoressa del pronto soccorso potrei avere un'ernia.
Ho iniziato la cura oggi ma non trovando sollievo neanche in posizione distesa vorrei sapere se secondo voi il Bentelan è il medicinale più giusto da usare in questo caso o magari sarebbe stato opportuno continuare con delle iniezioni anziché con il cortisone.

Vi ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

in genere, nelle fasi acute, solo il cortisone riduce in modo consistente l'infiammazione, l'edema e quindi il dolore.

I normali FANS spesso non sono abbastanza efficaci.

L'ipotesi di un'ernia discale è molto verosimile.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la tempestiva risposta.
Le inoltro la risposta della risonanza magnetica:
"Rachide in asse. Normale idratazione dei dischi intersomatici. A livello L5-S1 piccola focalità erniaria sottolegamentosa con discreta impronta sul sacco durale. Canale spinale di regolare ampiezza. Normalità della cauda e del cono midollare." Da profana, deduco che qualcosa c'è.
La risonanza è stata effettuata ieri ed oggi ultimo il ciclo di 5 giorni di Bentelan. Il dolore è diminuito ma i miei movimenti non sono ancora tornati spontanei, ho difficoltà nel salire le scale e sento le gambe affaticate.
Secondo Lei come devo proseguire?Quando potrò tornare a fare tutto ciò che ho sempre fatto senza aver paura di provare di nuovo dolore?

Ringrazio anticipatamente.

[#3]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
In effetti qualche problemino alla colonna c'è, ma niente di preoccupante.

Non può continuare il cortisone per molto tempo: credo sia opportuno cominciare a ridurre il dosaggio per poi eliminarlo, dopo aver consultato ovviamente il collega che lo ha prescritto.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#4] dopo  
Utente
Salve,
scrivo perchè dopo un mese dalla sospensione del Bentelan, ho ancora alcuni degli effetti collaterali previsti nel foglio illustrativo. Precisamente, mi sento sempre agitata come se fossi in un perenne stato ansioso; dormo male e mi sveglio nella notte con i battiti accelerati. Spesso ho come la sensazione che eventi del passato (che mi tornano in mente per non so che assurda ragione) siano meno remoti di alcuni più recenti. Mi sento stanca, angosciata e confusa (a volte mentre parlo dimentico cosa sto dicendo e così mi agito ancora di più). Razionalmente non riesco ad individuare un motivo ben preciso capace di darmi questo malessere.
Mi è stato riferito da un'amica di famiglia che lavora in ospedale che la somministrazione di una dose eccessiva di Bentelan, può dare questo tipo di effetti. Le mie domande sono: può essere che io mi senta ancora così a distanza di un mese? E' possibile che il medecinale abbia provocato qualche danno al mio sistema nervoso?
Ricordo che ho preso 2 pastiglie da 1mg al giorno per 5 giorni e 1 pastiglia da 1mg al giorno per 2 sere (ho 27 anni e peso 49kg).

Ringrazio anticipatamente per la disponibilità.

[#5]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Mi sembra improbabile che dopo soli 7 giorni di cortisone e a distanza di un mese si possano attribuire tali sintomi al farmaco.

Più verosimile che si tratti di un problema diverso.

Se ha insonnia e palpitazioni, faccia un controllo della funzionalità tiroidea.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale