Utente
evidente estesa imbibizione edematosa del condilo femorale esterno parzialmente del corrispondente piatto tibiale in esiti di frattura parcellare del settore posteriore delcondilo femoraleesterno. nella norma i legamenti crociati, il complesso legamentoso collaterale,le fibrocartilagini meniscali ed il legamento rotuleo. non alterazioni delle caratteristiche di segnale del corpo adiposo di hoffa e delle cartilagini rivestimento articolare,questo e l'esito della risonanza magnetica,il mio problema che dopo l'operazione il mio ginocchio si piega solo a 90°,ce un blocco motorio...spero che voi mi aiutate a capire meglio cosa e successo grazie!!!

[#1]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile signora,

dovrebbe spiegarci in cosa e' consistito l'intervento e quanto tempo e' passato, altrimenti e' difficile darle delle informazioni.

Saluti.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#2] dopo  
Utente
sono stata ricoverata il giorno 25/11/07 x una caduta dai pattini...e sono stata operata il giorno 05/12/07 x distacco osteocondrale condilo femorale esterno ginocchio destro. l'esito riportato sulla cartella clinica: DURANTE LA DEGENZA ROUTINE EMATOCHIMICA PRE- OPERATORIA ED ECG+TAC GINOCCHO DESTRO.RIDUZIONE E SINTESI DEL FRAMMENTO CON PIN RIASSORBIBILI IN ASTROSCOPIA BUONO IL DECORSO POST-OPERATORIO.APPLICATO TUTORE DI GINOCCHIO BLOCCATO IN ESTENSIONE ED IN SCARICO X 40gg. dopo i 40 gg ho inizito la riabilitazione, x piu di due mesi...al che mi hanno sospeso visto che il ginocchio non rispondeva alla terapia... ora mi hanno fatto ripetere la risonanza...cioè il risultato di ciò che le ho trascritto in precedenza....grazie saluti

[#3]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Il quadro RMN mostra gli esiti della frattura, il frammanto osteocondrale dovrebbe essere in sede, l'edema e' probabilmente dovuto al riassorbimento dei pins.
Per quanto riguarda il deficit in flessione, lei ha bisogno di essere visitata, la RMN non mostra motivi per una rigidita' articolare.
La saluto.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com

[#4] dopo  
Utente
c'è il rischio di dover intervenire con un'altro intervento...?

[#5]  
Dr. Paolo Sailis

36% attività
16% attualità
16% socialità
CAGLIARI (CA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Alla luce di cio' che mi ha detto non credo.
Dr. Paolo Sailis
paolo.sailis@gmail.com