Utente
Buongiorno,
innanzitutto vi ringrazio per il prezioso servizio che offrite.
Sono un ragazzo di 29 anni, pratico molto sport (palestra, corsa, calcetto, piscina), a seguito di fastidi al ginocchio sinistro ho effettuato, sotto consiglio del medico, una risonanza magnetica.
Il referto riporta:
"Rotula in iperpressione esterna, con riduzione di spessore della cartilagine articolare sopratutto nel comparto femoro-rotuleo, sul versante esterno, cui si associano minimi segni di condromalacia rotulea e millimetriche lesioni osteocondrali sulla superficie anteriore del condilo femorale laterale.
Non lesioni meniscali nè legamentose. Modesto versamento articolare."

Innanzitutto, quali sono gli sport che posso fare, nell'attesa di farmi visitare da un ortopedico, senza compromettere ulteriormente la situazione?

L' intervento chirurgico per una persona sportivamente attiva, può essere consigliato?

Da un po' di tempo accuso dolori alla tibia della gamba destra, una sorta di periostite. Può essere questa correlata alla condizione del ginocchio sinistro?

La palestra in questi casi (leg-press, squat, leg extension) è sconsigliata, o un aumento di massa muscolare può essere positivo?

Il problema, ho letto, può derivare da squilibri posturali,
chi è in questo caso il medico più indicato: il fisiatra o l'ortopedico?

Vi ringrazio anticipatamente.

Cordiali Saluti.

[#1]  
Dr. Luigi Grosso

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
RAPALLO (GE)
BUSTO ARSIZIO (VA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Risposte:
1. Innanzitutto, quali sono gli sport che posso fare, nell'attesa di farmi visitare da un ortopedico, senza compromettere ulteriormente la situazione? = tutti gli sport che non richiedono impegno degli arti inferiori

2. L' intervento chirurgico per una persona sportivamente attiva, può essere consigliato? = certamente si

3. Da un po' di tempo accuso dolori alla tibia della gamba destra, una sorta di periostite. Può essere questa correlata alla condizione del ginocchio sinistro? = si

4. La palestra in questi casi (leg-press, squat, leg extension) è sconsigliata, o un aumento di massa muscolare può essere positivo? = come dicevo, tutti gli sport e/o impegni degli arti inferiori sono sconsigliati

5. Il problema, ho letto, può derivare da squilibri posturali,
chi è in questo caso il medico più indicato: il fisiatra o l'ortopedico? = solo l'ortopedico ed in particolare il chirurgo del ginocchio

Auguri

Dr. Luigi Grosso - Chirurgia e Artroscopia Spalla e Gomito
Busto Arsizio (VA) - Rapallo (GE) - Napoli
www.luigigrosso.net - www.saluteinspalla.net

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio Dottore.

Oggi sono andato da un reumatologo (so che probabilmente non è lo specialista più indicato, ma avendo conoscenze in comune è stato il primo con cui sono riuscito ad ottenere un appuntamento) che si occupa di medicina dello sport e segue molte squadre di rugby anche ad alto livello,

il quale mi ha detto che il problema è abbastanza comune e risolvibile, a suo giudizio, con la fisioterapia.
L'obiettivo principale è il rinforzo del vasto mediale.
Inoltre mi ha detto che questo mio problema è accentuato dal fatto che ho il bacino in antiversione, ed anche qui devo intervenire con fisioterapia ed esercizi per il core.

Non ha accennato minimamente alla chirurgia, ma soltanto ad eventuali infiltrazioni di acido ialuronico qualora il problema persistesse. Ha detto inoltre, che in futuro, una volta riequilibrata la mia struttura potrebbero essere utili delle ortesi plantari, visto che attualmente, il mio piede sinistro è in leggera iperpronazione.

Può essere, secondo lei questo un approccio corretto per tale problema?

Come reputa il fatto che l'intervento chirurgico non sia stato menzionato?

Mi consiglia comunque di effettuare una visita con un ortopedico?

La ringrazio.

Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Luigi Grosso

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
RAPALLO (GE)
BUSTO ARSIZIO (VA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2008
Ogni medico stabilisce una sua personale terapia pur rispettando i canoni standard.
Auguri
Dr. Luigi Grosso - Chirurgia e Artroscopia Spalla e Gomito
Busto Arsizio (VA) - Rapallo (GE) - Napoli
www.luigigrosso.net - www.saluteinspalla.net

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio Dottore,

nella prima risposta mi ha detto che nel mio caso può essere consigliato l'intervento chirurgico.

I diretti responsabili di tale patologia sono gli eventuali squilibri di natura muscolare?

Oppure essi acuiscono un problema dovuto ad altri fattori?


L' intervento del fisioterapista per correggere tali squilibri sarebbe necessario prima o dopo l'intervento?

La ringrazio

Cordiali Saluti